Sika: risultati in forte progressione nei primi nove mesi

ATS

2.11.2017 - 12:30

ZUGO

Risultati in forte progressione nei primi nove mesi dell'anno per Sika, multinazionale con sede a Baar (ZG) attiva nel comparto delle specialità chimiche.

L'utile netto è salito - su base annua - del 15% a 477 milioni di franchi, mentre il risultato operativo Ebit ha raggiunto 699 milioni (+13%).

Il giro d'affari è da parte sua aumentato del 7% a 4,6 miliardi, ha indicato oggi la società che, come noto, è al centro di una annosa vertenza riguardo a un possibile passaggio di proprietà al colosso francese Saint-Gobain. Al netto degli effetti valutari l'incremento dei ricavi si attesta all'8%.

Le cifre sono in linea o leggermente superiori alle previsioni degli analisti finanziari.

Per l'insieme dell'anno la multinazionale conferma l'obiettivo di una crescita delle vendite fra il 6% e l'8% a oltre 6 miliardi. L'Ebit dovrebbe registrare una progressione "superiore alla media" per raggiungere 880-900 milioni.

Fra le sfide che il gruppo deve affrontare viene citata la volatilità dei prezzi delle materie prime. Anche l'esito ancora incerto del tentativo di acquisizione da parte di Saint-Gobain - favorito dalla famiglia fondatrice, inviso ai vertici aziendali e agli altri azionisti principali - rappresenta un fattore di incertezza.

Fondata nel 1910, Sika è attiva a livello mondiale nelle specialità applicate all'edilizia e all'industria, in particolare nello sviluppo e nella produzione di sistemi per incollaggio, sigillatura, isolamento, rinforzo e protezione di strutture.

Tornare alla home page

ATS