Swissport potrebbe essere venduta in Canada

ATS

22.11.2018 - 11:54

Un'impiegata di Swissport impegnata nell'assistenza aeroportuale.
Source: KEYSTONE/GAETAN BALLY

Il gruppo zurighese Swissport, attivo nell'assistenza aeroportuale a terra controllato dal conglomerato cinese HNA, potrebbe essere venduto alla società di investimento canadese Brookfield Asset Management.

L'operazione, ventilata dal "Financial Times" ma non commentata dall'azienda, potrebbe ammontare a tre miliardi di dollari. Brookfield Asset Management, con sede a Toronto, è uno dei maggiori operatori del Nordamerica nell'ambito degli immobili e delle infrastrutture, con un portafoglio di circa 285 miliardi di dollari.

In agosto vi erano state voci, riportate dall'agenzia Bloomberg, di un interessamento a Swissport da parte del fondo newyorchese Cerberus Capital, mentre già in aprile si parlava di una trattativa con Zemasek, il fondo sovrano di Singapore. Nello stesso mese HNA aveva rinunciato a quotare in borsa l'azienda elvetica per mancanza di liquidità.

Swissport è attiva in 315 aeroporti di 50 Paesi e occupa 68'000 persone. L'anno scorso ha generato un fatturato di 2,8 miliardi di euro (3,2 miliardi di franchi).

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS