Fusioni

ThyssenKrupp-Tata: 2.o gruppo acciaio Europa

ATS

2.7.2018 - 14:52

Heinrich Hiesinger e Natarajan Chandrasekaran, direttori di ThyssenKrupp e Tata.
Source: KEYSTONE/EPA/OLIVIER HOSLET

La tedesca Thyssenkrupp e l'indiana Tata Steel danno vita al secondo gruppo dell'acciaio europeo dopo ArcelorMittal. L'intesa finale per creare la joint venture "Thyssenkrupp Tata Steel" è stata firmata oggi a Bruxelles dopo l'annuncio fatto il 30 giugno scorso.

La trattativa per arrivare all'intesa è durata due anni e un memorandum d'intesa era già stato siglato a dicembre 2017. La sede della joint venture sarà in Olanda, nella regione di Amsterdam.

Ciascuna delle due società deterrà il 50% delle attività. La fusione è "l'unica soluzione per creare un valore aggiunto significativo", ha detto durante la presentazione il Ceo tedesco Heinrich Hiesinger, spiegando che la joint venture è la "risposta perfetta alla sfide odierne come l'eccesso di capacità sul mercato mondiale e la pressione occupazionale".

Le due società si attendono sinergie per 400-500 milioni di euro, ma il piano di aggregazione delle attività prevede anche 4mila esuberi. "Crediamo che per la maggior parte dei nostri dipendenti il futuro sia più sicuro", ha spiegato Hiesinger, aggiungendo però che "in certe occasioni, per creare sinergie non possono essere evitati aggiustamenti".

Tornare alla home page

ATS