Stipendi dei top manager

Tidjane Thiam, oltre 60 milioni per meno di 5 anni di lavoro

hm, ats

18.3.2021 - 15:00

Un quinquennio finanziariamente interessante per l'ex Ceo di Credit Suisse.
Keystone

L'ex presidente della direzione di Credit Suisse Tidjane Thiam ha probabilmente guadagnato milioni per il mese e mezzo di lavoro prestato nel 2020 presso la banca. E di sicuro ha incassato ben oltre 60 milioni per meno di cinque anni di attività.

hm, ats

18.3.2021 - 15:00

Nel rapporto annuale pubblicato oggi la posizione di Thiam non è illustrata singolarmente e l'istituto, contattato dall'agenzia Awp, non ha voluto fornire indicazioni precise. Un portavoce si è limitato a precisare che il compenso di Thiam figura fra quelli delle tre persone che nell'anno in questione sono partite o sono entrate nella società e che insieme hanno incassato 11,9 milioni di franchi. Secondo il portale Inside Paradeplatz la parte del 58enne dovrebbe essere quella del leone.

Il manager franco-ivoriano giunto nel luglio 2015 dall'estero e dal ramo assicurativo figura tra i più pagati di sempre nella storia svizzera: nel 2019 aveva ricevuto 10,7 milioni. È stato poi però travolto dalla vicenda dei pedinamenti di due manager, l'ex responsabile della gestione patrimoniale Iqbal Khan, che stava passando a UBS, e l'allora capo del personale Peter Goerke: il 7 febbraio 2020 aveva annunciato le sue dimissioni, con partenza il 14 febbraio.

L'anno scorso ha quindi lavorato 45 giorni presso Credit Suisse. Sommando i compensi noti ricevuti fra il 2015 e il 2019 Thiam ha guadagnato 63,4 milioni, cifra a cui vanno però ancora aggiunti i probabili milioni del 2020. Il manager, che è fra l'altro cavaliere della Legion d'onore, si era fatto notare inizialmente nel 2016 per aver chiesto una riduzione sostanziale del suo bonus personale – che allora era stata calcolata in circa 2 milioni – quando aveva annunciato misure di risparmio, con la cancellazione di 2000 impieghi. Alcune settimane più tardi il rapporto d'esercizio aveva però certificato come il dirigente avesse incassato 18,9 milioni per il 2015, perché oltre allo stipendio, alle gratifiche e alle indennità aveva ottenuto compensazioni per aver cambiato datore di lavoro, che prima era l'assicuratore inglese Prutential.

Nel frattempo Thiam è stato sostituito da Thomas Gottstein, che nel 2020 – è notizia di oggi – ha ricevuto 8,5 milioni.

hm, ats