Turismo, primo bilancio positivo per il periodo festivo

hm, ats

4.1.2022 - 16:00

La clientela svizzera ha compensato l'assenza di molti stranieri.
Keystone

Primo bilancio positivo sul fronte turistico per il periodo delle festività: rispetto ai corrispondenti giorni di un anno fa i pernottamenti dovrebbero essere aumentati del 10%, indica Svizzera Turismo sulla base di un sondaggio preliminare fra gli operatori.

hm, ats

4.1.2022 - 16:00

Stando a questi dati – ancora frammentari – le notti nelle regioni di montagna segnano +13%, quelle nelle città e in campagna -13%. Limitandosi al primo ambito (quello squisitamente alpino, vista la stagione) si osserva ancora una contrazione dell'11% con il dicembre 2019 pre-pandemico. L'aumento annuo riscontrato rispetto al 2020 è inoltre inferiore a quello (+27%) previsto in novembre.

Svizzera Turismo constata sempre un'elevata domanda della clientela elvetica e un ritorno di ospiti europei, provenienti principalmente da Germania, Francia, Benelux e Regno Unito. Le prenotazioni sono molto volatili e dipendono dalla situazione pandemica: le cancellazioni giunte dall'estero sono comunque state in parte compensate da nuovi arrivi di turisti indigeni.

Il periodo di Natale e Capodanno ha subito inoltre le bizze della meteo, con temperature elevate che hanno portato allo scioglimento della neve. L'approccio Covid 2G+ (accesso per vaccinati e guariti con test negativo) ha ostacolato in particolare le terme. Le restrizioni in alcuni paesi vicini (per esempio l'altolà agli inglesi in Francia e le forti limitazioni in Germania) si sono rivelate in parte positive per il turismo elvetico. Sul fronte dei problemi l'associazione di promozione del settore cita invece l'impatto che la normale influenza e la variante omicron del coronavirus hanno avuto sulle risorse di personale già limitate.

hm, ats