White Tale vuole tre posti nel consiglio di Clariant

ATS

2.11.2017 - 12:50

Il logo della società basilese
SDA

Dopo essersi opposta con successo alla fusione tra Clariant e l'americana Huntmsan, White Tale ritorna alla carica: adesso il fondo d'investimento vuole occupare tre seggi nel consiglio d'amministrazione del gruppo basilese di specialità chimiche.

Il fondo americano, che detiene il 20% di Clariant, esige anche la nomina di un consigliere finanziario indipendente. Tre rappresentanti di White Tale devono essere "immediatamente" nominati dal consiglio di amministrazione per far parte di questo organo e di tutti i comitati "importanti legati al processo di esame delle alternative strategiche", rileva White Tale oggi in una nota.

"In qualità di investitori a lungo termine noi riaffermiamo che siamo impegnati nel successo di Clariant e dei suoi dipendenti e nella creazione di valore per gli azionisti. Il lavoro sta solo cominciando", sottolinea il fondo.

Clariant ha annunciato venerdì che rinuncia alla fusione con Huntsman. Vista l'opposizione di White Tale Holdings, il gruppo basilese non era certo di ottenere il consenso dei due terzi degli azionisti per il progetto, come previsto dalla normativa svizzera.

Tornare alla home page

ATS