Epidemia

Coronavirus: Merkel, più veloci e flessibili nel vaccinare

SDA

19.3.2021 - 22:16

La cancelliera tedesca Angela Merkel
Keystone

«Credo che abbiamo buone possibilità di poter offrire la vaccinazione a tutti i cittadini tedeschi entro l'estate». Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel in una conferenza stampa a Berlino dopo il vertice Stato-Regioni.

SDA

19.3.2021 - 22:16

«Il nostro obiettivo è chiaro: vogliamo diventare più veloci e flessibili nel vaccinare», ha aggiunto.

«Dopo Pasqua anche i medici di famiglia dovranno iniziare le vaccinazioni contro il coronavirus», ha annunciato la cancelliera tedesca anche se nella prima settimana avranno a disposizione solo circa un milione di dosi. La decisione è stata presa con l’obiettivo di accelerare il lento avvio delle vaccinazioni, fino ad ora effettuate solo in centri appositi a causa dei ritardi nelle consegne.

Dal secondo trimestre vogliamo essere flessibili e veloci quanto si può». La linea è «vaccinare, vaccinare e vaccinare». Con i tre vaccini a disposizione, Biontech, Moderna e AstraZeneca abbiamo una buona base, ha aggiunto.

Cinque land tedeschi riceveranno una maggior numero di dosi di vaccino anti coronavirus, anche per prevenire l'ingresso in Germania di nuove varianti del Covid-19. Il provvedimento riguarda la Saar e la Renania-Palatinato al confine con la Francia, la Baviera e la Sassonia, al confine con la Repubblica Ceca, ma anche la Turingia, poco distante dal confine ceco.

«Ogni vaccino che viene autorizzato dall'Ema (l'Agenzia europea per i medicinali, ndr) può essere utilizzato e per la Germania è «preferenziale» che gli acquisti siano coordinati a livello europeo. Ma «se non ci fosse un ordine europeo, eventualità di cui non ho indicazioni, sarebbe possibile percorrere una strada tedesca». Lo ha detto Angela Merkel, in conferenza stampa, rispondendo a una domanda sullo Sputnik.

«La situazione sta diventando molto difficile. Abbiamo una crescita esponenziale e siamo molto vicini a un'incidenza settimanale di 100 nuovi contagi (su 100 mila abitanti) su base federale», ha poi detto Merkel. «È un bene che abbiamo concordato un freno di emergenza e purtroppo dovremo anche usarlo», ha aggiunto.

«Purtroppo dovremo usare il freno di emergenza» sulle riaperture, «avrei voluto che non ce ne fosse bisogno», ha poi detto Merkel sottolineando come la situazione dei contagi «stia diventando molto difficile, abbiamo una crescita esponenziale e siamo molto vicini ad un'incidenza settimanale di 100 nuovi contagi (ogni 100mila abitanti).

SDA