Certificato Covid

«Il green pass dovrà essere accettato in tutta Europa, stop a restrizioni aggiuntive»

SDA

8.6.2021 - 12:55

epa09254350 European Commissioner for Justice Didier Reynders delivers his speech at the European Parliament in Strasbourg, eastern France, 08 June 2021. The European Parliament's headquarters opened for a plenary session after being closed for 15 months due to the COVID-19 pandemic. EPA/JEAN-FRANCOIS BADIAS / POOL
Il commissario europeo alla giustizia Didier Reynders
KEYSTONE

Il certificato digitale Covid dell'Unione Europea «sarà gratuito, verrà emesso da tutti gli Stati membri e dovrà essere accettato in tutta Europa, contribuirà all'eliminazione graduale delle restrizioni» e «sarà di facile accesso e disponibile a tutti gli europei».

SDA

8.6.2021 - 12:55

Lo ha detto il commissario europeo alla giustizia Didier Reynders, intervenendo al dibattito al Parlamento europeo a Strasburgo.

«Gli Stati membri non potranno imporre restrizioni aggiuntive alla circolazione a chi detiene un certificato Covid a meno che queste restrizioni non siano necessarie e proporzionate alla necessità di tutela della salute pubblica», ha sottolineato Reynders.

Il certificato «permetterà di circolare in Ue per lavoro, motivi familiari e per il tempo libero», inoltre «garantirà un'alta protezione dei dati», ha aggiunto, precisando che la Commissione sta lavorando con gli Stati membri «affinché questo certificato diventi una realtà concreta».

Reynders ha poi confermato che «il regolamento entrerà in vigore il 1. luglio, ma l'introduzione inizia subito, più certificati verranno emessi nelle prossime settimane più riusciremo a evitare problemi».

La «piattaforma europea – ha poi ricordato il commissario – è stata introdotta a inizio mese e già dei certificati vengono emessi negli Stati membri e stiamo continuando a lavorare con la presidenza portoghese sulle raccomandazioni».

SDA