Esplode un acquario a Berlino

Due svizzere: «Tutto è andato distrutto. C'erano pesci ovunque»

DPA / uri

16.12.2022

Un aquarium géant éclate dans un hôtel à Berlin

Un aquarium géant éclate dans un hôtel à Berlin

Un aquarium géant éclate dans un hôtel à Berlin

16.12.2022

Il «più grande acquario cilindrico indipendente del mondo», con un milione di litri d'acqua al suo interno, è scoppiato venerdì in un hotel di Berlino. Gli ospiti svizzeri della struttura riferiscono di una fortissima esplosione.

DPA / uri

16.12.2022

Ben 16 metri di altezza, un milione di litri d'acqua, 1500 pesci: con questi impressionanti numeri, il grande acquario vicino al Duomo di Berlino era una nota attrazione turistica della capitale tedesca. Ma ora è andato distrutto. Dall'evento sono state colpite anche le diverse centinaia di ospiti dell'hotel Radisson Collection, dove si trovava l'acquario.

Tra loro ci sono le due svizzere Karin Wicki e Sandra Hoffmann. «Tutto lì dentro è distrutto. Ci sono pesci morti ovunque. Tutti i mobili sono andati. I vetri sono rotti. Ci sono frammenti ovunque», hanno detto le donne alla Deutschen Presse-Agentur (DPA). Sono state informate intorno alle 9 del mattino che dovevano lasciare l'albergo.

Vari ospiti dell'hotel nel distretto Mitte di Berlino hanno riferito all'unanimità di aver udito un boato simile a un'esplosione. È successo tra le 5:30 e le 5:45. «Eravamo davvero spaventate», ha confessato una giovane donna. Inizialmente non c'erano informazioni dall'hotel, hanno affermato diversi ospiti.

Non era ad esempio possibile raggiungere la reception tramite la rete fissa. «Dopo le 8 del mattino è arrivata l'informazione che dovevamo uscire. E così abbiamo visto che tutto era andato in mille pezzi», ha detto un giovane ospite dell'hotel.

Un'operazione su larga scala dei vigili del fuoco

A causa dei gravi danni, tutti gli ospiti dell'hotel hanno dovuto lasciare l'edificio, come ha spiegato un portavoce dei vigili del fuoco. Quasi 300 persone sono state colpite.

Inizialmente si sapeva che c'erano due feriti, ma non se fossero dipendenti dell'hotel o ospiti. Secondo la polizia, comunque, non c'erano indicazioni di un attacco mirato e violento.

L'incidente è avvenuto alle 5:43, ora in cui i vigili del fuoco hanno ricevuto l'allarme dell'antincendio automatico dell'hotel. Parti della facciata sono volate sulla strada, dove si sono riversate grandi quantità d'acqua. La polizia e i vigili del fuoco sono stati in servizio fin da subito, ciascun corpo con circa 100 persone.

La causa potrebbe essere l'affaticamento del materiale

Secondo il gestore, il cosiddetto Aquadome era il «più grande acquario cilindrico indipendente del mondo», un'attrazione di Berlino ben nota a molti turisti. Si trattava di un contenitore di vetro acrilico alto 16 metri e con un diametro di 11,5 metri. I visitatori potevano attraversare l'interno dell'acquario in un ascensore.

La causa di quanto successo potrebbe essere l'affaticamento del materiale: «Certo, l'indagine sulla causa non è ancora stata completata, ma i primi segnali indicano l'affaticamento del materiale», ha detto la senatrice dell'interno di Berlino Iris Spranger alla DPA. «Al momento» non ci sono indicazioni di un attacco, ha aggiunto un portavoce della polizia.

Fino al 2020 l'acquario è sempre stato rinnovato

Secondo i vigili del fuoco, il gigantesco serbatoio con un milione di litri d'acqua è andato distrutto molto rapidamente. «Se l'acquario è difettoso, scoppia improvvisamente», ha spiegato un portavoce. «Non è una piccola fessura da cui fuoriesce l'acqua, ma l'intero acquario è scoppiato in un attimo».

Tutti i circa 1.500 pesci che ci vivevano sono quindi fuoriusciti dall'acqua. Come ha appreso la rivista «Focus», quindi quasi tutti gli animali sono morti.

Secondo i vigili del fuoco, gran parte dell'acqua probabilmente è defluita attraverso le porte al piano terra sulla strada e da lì nei canaloni. Non è stata trovata infatti molta acqua negli scantinati. Il piano terra distrutto è stato perquisito con cani da soccorso alla ricerca di eventuali persone.

Nella vasca vivevano pesci di oltre 100 specie diverse. L'acquario è stato riempito con un milione di litri di acqua salata, che corrisponde a 1000 metri cubi d'acqua del peso di 1000 tonnellate. Secondo quanto riferito, l'acquario è stato ampiamente modernizzato nell'estate del 2020.

Di acquari esplosi ce ne sono stati anche in passato

Il sindaco di Berlino Franziska Giffey ha ringraziato i servizi di emergenza. «Cattive notizie dallo scoppio dell'acquario al Duomo di Berlino», ha scritto su Twitter venerdì. «Ringrazio i servizi di emergenza per il loro impegno e auguro ai feriti una pronta guarigione».

Anche in passato è successo che degli acquari scoppiassero, anche se non erano così grandi come quello di Berlino. Nel dicembre 2012, ad esempio, il vetro spesso diversi centimetri in una vasca di squali all'aperto in un centro commerciale a Shanghai, in Cina, si è rotto e 16 persone sono rimaste ferite. La causa era probabilmente una combinazione di temperature sotto lo zero, acqua calda e materiale debole.

Nel febbraio 1997, secondo i resoconti dei media, un'altra vasca di squali è esplosa al Sydney Aquarium, ferendo in questo caso almeno una donna. Gli esperti hanno criticato il fatto che il vetro fosse troppo sottile.

I detriti giacciono su Karl-Liebknecht-Strasse di fronte a un hotel dopo l'esplosione del grande acquario del Sea Life.
I detriti giacciono su Karl-Liebknecht-Strasse di fronte a un hotel dopo l'esplosione del grande acquario del Sea Life.
KEYSTONE