Svizzera Pagando la cassa malati, si sostengono HCAP e HCL. Ma K-Tipp non ci sta

hm, ats

16.11.2022 - 15:00

Una parte dei soldi degli assicurati va a pagare club sportivi di punta.
Una parte dei soldi degli assicurati va a pagare club sportivi di punta.
Keystone

Chi paga i premi della cassa malati si trova costretto a finanziare anche club sportivi professionistici come le squadre di hockey di Lugano e Ambrì Piotta (HCAP) o, in ambito calcistico, dello Young Boys.

hm, ats

16.11.2022 - 15:00

A mettere alla berlina questa pratica è K-Tipp, che nello stesso ambito punta anche il dito contro le aziende elettriche che da una parte impongono tariffe di monopolio e dall'altra sostengono club di punta.

La sigla KPT dell'omonimo assicuratore malattia compare ad esempio in bella mostra sulla maglia della squadra bernese dello Young Boys (YB), ricorda il periodico consumeristico nel numero oggi in edicola. La cosa non piace a tutti: «Mi chiedo come la cassa malati KPT possa presentarsi quale sponsor principale della squadra», ha scritto un lettore in una lettera a un giornale locale.

Gli operatori attivi nel ramo dell'assicurazione sanitaria, le aziende elettriche e i club mantengono segreti gli importi delle sponsorizzazioni. K-Tipp afferma però di avere accesso ai listini interni delle squadre, nonché alle stime dei responsabili degli sponsor e delle agenzie pubblicitarie.

Secondo il listino prezzi ufficiale di YB, il logo sulla maglia dei giocatori costa 400'000 franchi: a ciò si aggiungono gli spazi pubblicitari nello stadio. KPT sponsorizza anche la Federazione svizzera di hockey e la squadra nazionale, nonché i club SC Bern e SCL Tigers.

Tra i 2,4 e i 3,3 milioni all'anno per hockey e calcio

Stando alle stime degli esperti citati dalla testata zurighese la cassa spende probabilmente tra i 2,4 e i 3,3 milioni di franchi all'anno per il disco su ghiaccio e il calcio. Contattata dai cronisti la società assicurativa non ha voluto fornire cifre, aggiungendo però che quelle indicate sono troppo alte.

In base ai dati dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) citati da K-Tipp l'azienda ha versato 6 milioni di franchi del comparto assicurazione di base in sponsorizzazione e pubblicità, a fronte dei 4 milioni dell'anno precedente.

Da parte sua il concorrente Helsana è «Goldsponsor» dell'HC Lugano e dell'HC Ambri Piotta. Sponsorizza anche l'EHC Biel e l'FC Sion. I costi, secondo gli addetti ai lavori, sono di almeno 1 milione di franchi all'anno. Stando alle informazioni dell'UFSP nel 2021 Helsana ha speso 9 milioni di franchi dell'assicurazione di base per sponsorizzazioni e altre forme di pubblicità.

Terzo esempio, Swica è presente con il suo logo anche sui tabelloni degli stadi di calcio e sui caschi dei giocatori di hockey su ghiaccio. Sponsorizza le squadre di calcio di Basilea, Lucerna e Winterthur, nonché la squadra di hockey di Friburgo-Gottéron. Secondo gli esperti i costi ammonterebbero a 500'000 franchi all'anno. Nel solo 2021 Swica ha speso 8 milioni di franchi in sponsorizzazioni e pubblicità.

Presso Visana quest'ultimo punto di bilancio ammontava a 4 milioni. Verserebbe più di mezzo milione di franchi a Young Boys, EHC Biel e SC Bern. Interpellati da K-Tipp, Helsana, Swica e Visana non hanno né confermato né smentito queste cifre.

Anche tra gli operatori del mercato dell'elettricità

La lista di società che hanno la possibilità di mandare ai consumatori fatture che in pratica tutti devono pagare si allunga con gli operatori del mercato dell'elettricità. K-Tipp avanza l'esempio di Primeo Energie, impresa con sede a Basilea Campagna che sostiene con particolare generosità le società sportive: ha contribuito al Festival della lotta svizzera ed è lo sponsor principale del Tour de Suisse, cosa che secondo fonti interne costerebbe 2 milioni di franchi.

Questo «importo a una sola cifra» è «completamente irrilevante», commenta un portavoce di Primeo in dichiarazioni riportate da K-Tipp. Tali spese – aggiunge – non sono finanziate attraverso le tariffe elettriche, ma con le società controllate sul mercato libero dell'elettricità. Tuttavia secondo Primeo la sponsorizzazione è effettuata dalla holding, che possiede tutte le società.

Intanto Saldo – un'altra testata consumeristica – ha calcolato che il costo della corrente elettrica per una famiglia con un fabbisogno energetico di 4500 kilowattora aumenterà presto del 47%, passando da 941 a 1386 franchi.

Da parte sua Energie Wasser Bern (EWB) ritoccherà le tariffe dell'elettricità di circa il 23% nel 2023: l'azienda bernese è «premium partner» dello Young Boys e «silver partner» del club di hockey SC Bern. La ditta conferma spese di sponsorizzazione per 1 milione di franchi. L'azienda elettrica della città di Zurigo EWZ è da parte sua sponsor principale degli ZSC Lions, con 800'000 franchi all'anno.

«Le economie domestiche devono cofinanziare il calcio e l'hockey», sintetizza K-Tipp. Pagando per prestazioni che costeranno parecchio di più l'anno prossimo (+7% i premi dell'assicurazione malattia di base l'anno prossimo, +9% in Ticino) a società che poi elargiscono milioni in sponsorizzazioni, criticano i giornalisti della testata.

hm, ats