Anziano completa modellino navale a distanza di 50 anni

uri

25.8.2020

Questo è quello che viene chiamato, giustamente, il «lavoro di una vita»: dopo mezzo secolo, l’80enne britannico Michael Byard conclude finalmente la costruzione della sua replica della nave ammiraglia «HMS Victory» di Horatio Nelson.

Ad ogni modo, due sono le cose che contraddistinguono Michael Byard di Abingdon, Oxfordshire: l’amore per i dettagli e una grande costanza. Infatti, l’attualmente 80enne sta ultimando un imponente modellino navale in scala 1:48 che, secondo l’«Oxford Mail», iniziò a progettare dal 1969 e a costruire dal 1972.

Quando Byard pose le basi per la sua replica della «HMS Victory» – la più antica nave della marina militare britannica tuttora in servizio – era ancora un giovane di 30 anni e le sue condizioni di vita erano completamente differenti. All’epoca, infatti, il britannico lavorava ancora per una compagnia di navigazione nella lontana Australia.

Cominciò in Australia

Nel 1973 Byard fece ritorno in Inghilterra. Tuttavia, il progetto che aveva iniziato non andava oltre il ponte di batteria. Ciononostante, il modellino semilavorato fu imballato accuratamente in una cassa di legno e cominciò il suo viaggio verso l’Europa in nave.

Tornato in Gran Bretagna, Byard era impegnatissimo tra famiglia e lavoro, quindi il modellino incompiuto rimase inizialmente nella scatola e infine venne appeso in garage.

L’impulso decisivo per il completamento dell’opera arrivò a distanza di 41 anni dai primi lavori, come ha dichiarato Byard alla BBC. Sua figlia sarebbe andata da lui il giorno di Capodanno e gli avrebbe detto: «Papà quando intendi finire questo modellino? È fermo qui da tempo immemore.»

In quel momento, afferma il pensionato, avrebbe deciso di portare a compimento l'opera. Da allora, da aprile a settembre, ha lavorato tutti i giorni al modellino della nave. Tuttavia, durante i freddi mesi invernali vi ha dovuto rinunciare a causa dell’artrite.

Elogio del Primo Lord del mare

Ora che la nave lunga 1,25 m, larga 35 cm e alta 66 cm è quasi finita, sua figlia ha postato il risultato su Twitter e Byard ha ricevuto tantissime reazioni positive, anche da parte del più alto ufficiale della Royal Navy, il Primo Lord del mare Tony Radakin, che gli ha tessuto un entusiastico elogio. È un «risultato assolutamente sorprendente che dimostra impegno, costanza e abilità», ha twittato l’ammiraglio.

Byard ha dichiarato di essere felicissimo delle reazioni al suo lavoro e quest’ultimo risulta essere ancora più sorprendente se si analizzano ulteriori dati. Infatti la nave è costituita da un totale di 3'000 pezzi, la maggior parte dei quali è stata scolpita e modellata da Byard stesso. Ha persino tagliato ogni singola asse alla giusta misura a mano. Byard stima di aver lavorato almeno 600 ore al modellino, anche se sembra quasi un po’ poco.

La vera «HMS Victory» entrò in servizio nel 1778 e divenne leggendaria in quanto nave ammiraglia del vice ammiraglio Horatio Nelson nella battaglia navale di Trafalgar. Oggi la Victory risiede come nave museo a Portsmouth ma viene anche utilizzata dal Primo Lord del mare per ricevimenti ed eventi ufficiali.

Tornare alla home page