Prima del previsto

Presto la password di Netflix non si potrà più condividere 

Di Dirk Jacquemien

11.5.2022

Condividere la password di Netflix diventerà presto costoso.
Getty Images 

L'abitudine di condividere la password di Netflix con tutta la cerchia di amici a breve sarà solo un ricordo. L'azienda intende infatti prendere provvedimenti contro questa pratica entro la fine dell'anno.

Di Dirk Jacquemien

11.5.2022

Molto prima del previsto, i clienti di Netflix dovranno fare i conti con il fatto che non potranno più condividere la password del loro account con colleghi di lavoro e cugini di terzo grado senza conseguenze. L'azienda prevede di addebitare un costo aggiuntivo per l'utilizzo dello stesso account in famiglie diverse.

Da tempo c'erano indicazioni che la piattaforma, che aveva tacitamente tollerato per decenni la pratica della condivisione delle password, sarebbe andata in questa direzione.

A marzo si è saputo che Netflix stava testando una tassa aggiuntiva per la condivisione della password in alcuni Paesi dell'America Latina. Ad aprile, l'amministratore delegato della piattaforma, Reed Hastings, ha confermato che l'azienda sta valutando di mettere in pratica universalmente questo metodo. Tuttavia, non sarebbe dovuto succedere per almeno «uno o due anni», ha dichiarato, meno di un mese fa.

Ma tali affermazioni non valgono più, secondo quanto riportano all'unanimità il «New York Times» e la «CNBC». Stando a una lettera interna inviata ai dipendenti di Netflix, i piani dovrebbero entrare in vigore già quest'anno. 

Il prezzo delle azioni di Netflix è crollato

Il management dell'azienda è sotto pressione perché negli ultimi mesi l'attività di Netflix ha subito una forte flessione. Nel primo trimestre, l'azienda ha dovuto annunciare un calo degli abbonati, per la prima volta in oltre un decennio.

Il prezzo delle azioni è crollato di oltre il 70% dall'inizio dell'anno, una performance disastrosa anche in un contesto borsistico difficile come quello attuale.

Oltre al canone aggiuntivo, Netflix sta progettando di introdurre, nello stesso periodo, un nuovo modello di abbonamento che include della pubblicità, che dovrebbe essere più economico rispetto agli abbonamenti regolari. Netflix ha aumentato costantemente i suoi prezzi negli ultimi anni e in Svizzera, rispetto agli standard internazionali, è particolarmente costoso.