SZ: otto uomini intrappolati in grotta almeno per altre 48 ore

ATS

22.1.2018 - 17:55

L'insegna all'ingresso della grotta.
SDA

Gli otto uomini intrappolati da ieri mattina in una grotta allagata nel canton Svitto sono stati raggiunti nelle prime ore di oggi da quattro soccorritori, che hanno fornito loro anche assistenza psicologica.

Viste le previsioni meteorologiche non dovrebbero tornare all'aperto nelle prossime 48 ore.

Il gruppo intrappolato, condotto da uno speleologo diplomato, ha cibo e bevande a sufficienza ed è assistito, ha detto all'ats Florian Grossmann, portavoce della polizia cantonale. La direzione operativa è costantemente in contatto con gli uomini rifugiati in un bivacco e con i loro famigliari.

Gli otto svizzero tedeschi, di età compresa tra i 25 e i 55 anni, stanno bene: si trovano in un bivacco per turisti con sufficiente cibo e medicinali, ha precisato all'ats Peter Draganits di Trekking Outdoor Team, che ha organizzato la visita di due giorni nelle grotte, iniziata sabato mattina. Un eventuale senso di claustrofobia - ha aggiunto - si sviluppa solo dopo un lungo periodo trascorso in un luogo ristretto. Il gruppo può compiere piccole escursioni in luoghi sicuri. Inoltre ci sono a disposizione anche caffè e carte da gioco.

Franz Auf der Maur, della società svizzera di speleologia (SSS), ha riferito che quattro soccorritori di Speleo-Secours hanno raggiunto il bivacco turistico percorrendo in otto ore una via molto impegnativa. Sono scesi a circa 300 metri di profondità seguendo cunicoli a tratti bagnati. Si tratta di un accesso sfruttabile solo da speleologi esperti e non adatto a semplici turisti, ha sottolineato.

Il livello dell'acqua è calato, ma non si può ancora dire quando sarà possibile per tutti uscire dalla grotta. Il tempo migliorerà infatti probabilmente solo a partire da domani. Gli esperti di Speleo-Scours questo pomeriggio hanno quindi valutato che gli "imprigionati" dovranno restare nella grotta per almeno altre 48 ore.

L'Hölloch è uno dei maggiori sistemi di grotte del mondo. Succede spesso che persone vi rimangano intrappolate, specialmente d'inverno, stagione che più si confà alle esplorazioni, a causa del basso livello dell'acqua.

Tornare alla home page

ATS