Una campagna per riconoscere l'ictus

ATS

12.10.2020 - 11:26

Una campagna nazionale per riconoscere i sintomi dell'ictus è stata lanciata oggi.
Source: Fondazione Svizzera di Cardiologia

La Fondazione Svizzera di Cardiologia ha lanciato una campagna nazionale per aiutare a riconoscere i sintomi di un ictus e salvare così delle vite.

Un quinto delle persone colpite da tale patologia muore e un terzo subisce gravi menomazioni, ma in molti casi l'infausto decorso potrebbe essere evitato.

La gravità delle conseguenze è spesso dovuto al fatto che i sintomi non vengono riconosciuti e che si reagisce nel modo sbagliato, si legge in un comunicato odierno della fondazione. Secondo un sondaggio effettuato per l'occasione, il 35% degli intervistati non è in grado di citare nemmeno uno dei tre principali sintomi dell'ictus e il 33% non conosce il numero 144 da chiamare in caso di emergenza.

Proprio per questi motivi le cure arrivano spesso troppo tardi. La campagna nazionale «Riconoscere l'ictus. Salvare vite» – che si basa su uno spot e sulla presenza online – si prefigge quindi di sensibilizzare la popolazione per permettere di reagire tempestivamente e correttamente.

I principali sintomi

La Fondazione Svizzera di Cardiologia mette in evidenza i principali sintomi della patologia, che vanno dalla paralisi facciale improvvisa, alla paralisi di braccia o gambe fino ai disturbi della parola o alla difficoltà di capire quanto viene detto. Se questi sintomi emergono bisogna immediatamente chiamare il numero di emergenza 144.

L'organizzazione, per rendere la sensibilizzazione ancora più efficace, in occasione della Giornata mondiale dell'ictus il 29 ottobre pubblicherà diversi contenuti sul sito internet www.ictuscerebrale.ch.

www.ictuscerebrale.ch

Tornare alla home page

ATS