Vandalismo

Uri: «È la Russia a dover pulire il monumento a Suvorov»

kad, ats

24.5.2022 - 17:05

La pulizia del monumento al feldmaresciallo russo Aleksandr Suvorov nelle Gole della Schöllenen, imbrattato a metà maggio con vernice blu e gialla, è di competenza della Russia. Lo ha annunciato oggi il Consiglio di Stato urano.

Unbekannte haben das Suworow Denkmal in der Schoellenenschlucht mit den Farben der ukrainischen Landsfarben beschmiert, am Montag, 16. Mai 2022, in der Schoellenenschulcht bei Andermatt. (KEYSTONE/Urs Flueeler)
Sconosciuti hanno imbrattato con i colori nazionali ucraini il monumento del generale russo Suworow nella gola di Schoellenen, lunedì 16 maggio 2022, vicino ad Andermatt.
KEYSTONE

kad, ats

24.5.2022 - 17:05

La Federazione russa, in quanto proprietaria del monumento, deve dare l'incarico di ripulire l'opera e assumersene i costi, si legge in un comunicato diramato oggi. L'ambasciata russa aveva condannato il 16 maggio l'atto di vandalismo e chiesto di chiarire i fatti. Ma non solo: aveva anche reclamato alle autorità informazioni sull'andamento delle indagini.

La polizia cantonale ha lanciato un appello ad eventuali testimoni, ma finora «non sono giunte segnalazioni utili sugli autori» del gesto.

La celebre opera, una grande croce realizzata nel 1899 direttamente nella roccia per volontà dello zar, rende omaggio all'alto ufficiale che nel 1799 guidò 21'000 uomini dell'esercito austro-russo attraverso le Alpi contro le truppe napoleoniche e ai soldati caduti.

kad, ats