Il programma

Putin-Biden, il Cremlino: «Non è previsto un faccia a faccia»

SDA

15.6.2021 - 12:42

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin (qui a destra con al fianco il Ministro dgli esteri Ignazio Cassis)) darà il benvenuto al presidente russo Vladimir Putin verso le 13.00 a Villa La Grange, dove si svolgerà il vertice, dopo di che arriverà il presidente degli Usa Joe Biden.
Il presidente della Confederazione Guy Parmelin (qui a destra con al fianco il Ministro degli esteri Ignazio Cassis) darà il benvenuto al presidente russo Vladimir Putin verso le 13.00 a Villa La Grange, dove si svolgerà il vertice, dopo di che arriverà il presidente degli Usa Joe Biden.
KEYSTONE

Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden non hanno attualmente in programma di tenere negoziati «faccia a faccia» al vertice di domani a Ginevra, ma potrebbero avere tali colloqui «se lo desiderano».

SDA

15.6.2021 - 12:42

Lo ha detto il consigliere per gli affari esteri di Putin, Yury Ushakov. Parlando ai giornalisti Ushakov ha detto che Putin arriverà a Ginevra domani, quando sono previsti i suoi colloqui con Biden, e che il vertice dovrebbe iniziare alle 13.00.

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin darà il benvenuto a Putin a Villa La Grange, dove si svolgerà il vertice, dopodiché arriverà Biden. In linea con il protocollo, i due leader prenderanno parte a una cerimonia fotografica congiunta.

«Dopodiché per quanto ne sappiamo, il presidente della Confederazione dirà qualche parola e saluterà i partecipanti al vertice, e poi il nostro presidente e il presidente degli Stati Uniti procederanno nella stanza e inizieranno i negoziati», ha detto Ushakov.

Formato ristretto

L'incontro dovrebbe iniziare in forma ristretta e sarà seguito da negoziati tra le delegazioni dopo una breve pausa. Alla domanda se i due leader hanno intenzione di parlare faccia a faccia Ushakov ha risposto: «No, formato ristretto». In questa fase i presidenti saranno accompagnati dal ministro degli esteri russo Serghei Lavrov e dal segretario di Stato degli Stati Uniti Antony Blinken, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa russa non governativa Interfax.

I colloqui tra Putin e Biden dovrebbero «durare circa quattro o cinque ore, comprese le pause», ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ripreso da Interfax.

È troppo presto per sollevare la possibilità di uno scambio di prigionieri tra la Russia e gli Stati Uniti prima che l'incontro tra i due presidenti abbia luogo, ha detto Peskov. «Non c'è quasi bisogno di discutere aspetti specifici prima che i due presidenti tocchino la questione, se la affronteranno», ha sottolineato Peskov, citato dall'agenzia di stampa ufficiale russa Tass.

Niente conferenza stampa congiunta

Tra Russia e Stati Uniti non è stato raggiunto «nessun accordo» sullo svolgimento di una conferenza stampa congiunta con Putin e Biden dopo il vertice, ha detto Ushakov. «Durante i preparativi l'accordo per condurre una conferenza stampa congiunta non è stato raggiunto. Ed è così che l'attuale incontro differisce dagli altri. Vi ricordate che a Helsinki (Finlandia) c'è stata una conferenza stampa con (l'ex presidente degli Usa) Donald Trump, piuttosto memorabile», ha notato il consigliere.

Il rappresentante del Cremlino ha ribadito che Biden non ha avuto una conferenza stampa congiunta nemmeno dopo i recenti colloqui con il primo ministro britannico Boris Johnson. «Forse questo è solo il modo in cui il nuovo presidente americano interagisce con i media, non lo sappiamo», ha commentato. Il Cremlino ha fatto sapere che Putin, al termine del vertice, incontrerà subito i giornalisti del pool presidenziale, riporta la Tass.

SDA