Malala a talebani: «Assicurate l'istruzione alle ragazze»

SDA

28.10.2021 - 07:22

Malala Yousafzai
Keystone

Il premio Nobel per la pace ha esortato nuovamente i talebani a «lasciare che le ragazze tornino a scuola il prima possibile» esprimendo «grande preoccupazione per il «divieto temporaneo» imposto alle studentesse delle secondarie.

SDA

28.10.2021 - 07:22

Durante un'intervista con Dawn, un canale di notizie pakistano, Malala ha ricordato come, durante il loro precedente governo nel 1996, i talebani avevano vietato l'istruzione alle ragazze, costringendo le donne a lasciare il lavoro e a rimanere a casa. «Il timore è che tutte queste cose possano ripetersi e ancora una volta alle donne vengano negati i loro diritti e che le ragazze non possano andare a scuola», ha detto.

I talebani – ha osservato – stanno consentendo l'istruzione primaria alle bambine, ma le studentesse dalla quinta classe) non possono uscire. «Un mese fa, i talebani hanno annunciato la ripresa delle lezioni per i ragazzi, ma non hanno detto nulla per l'istruzione delle ragazze», ha aggiunto.

Il premio Nobel ha poi affermato che il messaggio dei talebani sui diritti delle donne e l'istruzione delle ragazze è «vago e poco chiaro». «I talebani hanno detto che tutto sarà fatto secondo la legge islamica; tuttavia, in molti altri paesi musulmani, le donne lavorano, vanno a scuola e fanno parte del governo» – ha proseguito -. «Le ragioni che i talebani inventano non funzionano per le ragazze, sono la parte più debole. È tempo di diffondere il nostro messaggio per assicurare l'istruzione alle ragazze», ha chiesto alla comunità internazionale.

Malala ha definito la pressione sui talebani da parte di attivisti e donne afgane come un «segno positivo» ricordando che il suo 'Malala Fund' lavora dal 2017 in Afghanistan e finora ha investito due milioni di dollari nell'istruzione digitale a favore delle donne nel Paese.

Malala Yousafzai, contraria al dialogo con i talebani, ha esortato infine il primo ministro pachistano Imran Khan a spingerli a «garantire l'istruzione femminile e i diritti delle donne in Afghanistan».

Khan e altri funzionari del governo hanno recentemente proposto ai talebani colloqui di pace.

SDA