Covid

Austria, non vaccinati in lockdown: «La situazione è grave»

SDA

14.11.2021 - 13:47

Il cancelliere austriaco, Alexander Schallenberg, ha deciso il confinamento per i non vaccinati.
Il cancelliere austriaco, Alexander Schallenberg, ha deciso il confinamento per i non vaccinati.
Keystone

«Dobbiamo aumentare il tasso di vaccinazione. È vergognosamente basso». Lo detto oggi il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg, annunciando ai media l'entrata in vigore da domani del lockdown per i non vaccinati. Previste anche delle multe.

SDA

14.11.2021 - 13:47

«La situazione è grave; non facciamo questo passo a cuor leggero ma purtroppo è necessario», ha aggiunto.

Circa il 65% (come in Svizzera, n.d.r) della popolazione è completamente vaccinato contro il Covid, riporta il Guardian, secondo il quale si tratta di uno dei tassi più bassi dell'Europa occidentale (in linea con quello della Svizzera, n.d.r).

In concreto, le persone interessate non potranno uscire di casa se non per fare compere, praticare sport o andare dal medico. Verranno effettuati controlli casuali.

Il governo valuterà l'effetto di queste restrizioni tra 10 giorni, ha detto il ministro della salute Wolfgang Mückstein, invitando coloro che sono riluttanti a farsi vaccinare il prima possibile. Il parlamento dovrebbe approvare la misura in serata, ciò che dovrebbe essere una semplice formalità.

Più di 13 mila nuovi casi sono stati registrati ieri in Austria, paese che conta 9,8 milioni di abitanti, il maggior numero dall'inizio della pandemia.

Previste multe fino a 1450 euro

Sono previste multe fino a 1450 euro (1530 franchi) per chi violerà il lockdown in Austria per i residenti non vaccinati.

È quanto è stato deciso nella riunione di oggi in videconferenza tra il cancelliere Alexander Schallenberg e i governatori delle regioni. Esclusi gli studenti. Il capo del governo di Vienna ha poi fatti sapere che, se lo riterranno necessario, le regioni potranno introdurre misure più severe.

Il ministro della sanità Wolfgang Mückstein ha spiegato che l'obiettivo della misura è di incoraggiare le vaccinazioni e di ridurre i contatti sociali di circa il 30%. Il cancelliere ha sottolineato che l'incidenza settimanale dei contagi ogni 100mila abitanti è di 814,6, una cifra che schizza a oltre 1700 tra i non vaccinati.

SDA