Stati Uniti

Per Blinken e Austin primo tour in Asia per frenare la Cina

SDA

15.3.2021 - 17:30

Il viaggio del ministro degli esteri statunitense Antony Blinken mira a rafforzare i legami degli Usa con i loro partner asiatici contro la crescente influenza geostrategica di Pechino nella regione del Pacifico (immagine d'archivio del 26 febbraio).
Keystone

Il segretario di Stato degli Stati Uniti Antony Blinken e il capo del Pentagono Lloyd Austin sono arrivati a Tokyo, tappa inaugurale del loro primo tour diplomatico all'estero che mercoledì porterà entrambi anche in Corea del sud.

SDA

15.3.2021 - 17:30

Il segretario alla difesa visiterà pure l'India nel fine settimana. Un viaggio che mira a rafforzare i legami degli Stati Uniti con i loro partner asiatici contro la crescente influenza geostrategica di Pechino nella regione del Pacifico. E che sarà seguito giovedì in Alaska dall'incontro di Blinken e del consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan con i capi della diplomazia cinesi, il primo dell'era Biden.

Nell'agenda del viaggio in Giappone, secondo fonti del Pentagono, anche la tensioni cino-giapponesi intorno alle isole disabitate Senkaku (Diaoyu per Pechino), amministrate da Tokyo ma rivendicare dal Dragone, che ha moltiplicati le dimostrazioni di forza nella zona.

Lo scopo del tour asiatico è «rivitalizzare i nostri legami con i nostri amici e partner», hanno sottolineato Blinken e Austin in un intervento sul Washington Post. «La nostra forza combinata ci rende più forti quando dobbiamo respingere l'aggressione e le minacce della Cina», scrivono. «Se non agiamo in modo decisivo e non prendiamo l'iniziativa, lo farà Pechino», avvisano.

SDA