Brasile: l'ex giudice Moro «terza via» alternativa tra Bolsonaro e Lula

SDA

2.11.2021 - 14:57

L'ex ministro della giustizia Sergio Moro potrebbe candidarsi quale "terza via" tra Bolsonaro e Lula
Keystone

L'ex ministro della giustizia brasiliano, Sergio Moro, ha avviato colloqui politici per una sua possibile candidatura alla presidenza della Repubblica in vista delle elezioni di ottobre 2022.

SDA

2.11.2021 - 14:57

Lo rende noto il quotidiano Estado de S.Paulo, sottolineando che l'ex giudice simbolo dell'inchiesta «Lava Jato» (Autolavaggio), considerata la Mani Pulite verdeoro, si porrebbe come «terza via» alternativa all'attuale presidente di estrema destra, Jair Bolsonaro, e all'ex presidente di sinistra, Luiz Inacio Lula da Silva (2003-2010), finora considerati i candidati con più chance in base ai sondaggi.

Moro, che per poter scendere in campo ha nel frattempo concluso un contratto di consulenza con l'azienda americana Alvarez & Marsal, dovrebbe affiliarsi a Podemos (ex Partito laburista nazionale, Ptn) il prossimo 10 novembre, a Brasilia. Prima, però, l'ex magistrato incontrerà membri di altri gruppi di sostegno alla sua probabile candidatura, tra cui Unione Brasil, nato dalla fusione di due partiti di destra, Democratas (Dem) e Partito social-liberale (Psl).

Moro è stato autore di due sentenze di condanna in primo grado di Lula, poi annullate perché giudicate «non imparziali».

SDA