Cile

Cile: i militari vendono le armi ai narcos

ATS

23.11.2018 - 13:54

In Cile sono stati scoperti casi di militari che vendono armi a criminali e narcotrafficanti.
In Cile sono stati scoperti casi di militari che vendono armi a criminali e narcotrafficanti.
Source: KEYSTONE/AP/JAE C. HONG

Il comandante in capo dell'esercito cileno, generale Ricardo Martínez, ha rivelato che sono stati scoperti casi di militari che vendono armi a criminali e narcotrafficanti.

In un discorso nella Scuola militare di Santiago del Cile, e senza sapere che le sue parole venivano registrate, indica la rivista The Clinic, l'alto ufficiale ha detto: "Sappiamo che vi sono ufficiali e altri elementi dell'organico permanente che comprano armi in modo legale, dichiarano di averle perdute, ma in realtà le hanno vendute a narcotrafficanti e criminali".

Martínez non ha fornito ulteriori particolari del fenomeno, limitandosi a chiedere di "fare attenzione" a questi fatti, aggiungendo che debbono essere affrontati "con un comando forte e senza fratture interne". "Un esercito senza disciplina - ha concluso - è come un'orda di gente molto pericolosa".

Queste dichiarazioni sono state formulate sullo sfondo di uno scandalo di un'enorme truffa e appropriazione indebita di denaro scoperta all'interno dell'esercito cileno che ha portato alla rimozione di 21 generali, circa la metà dell'organico esistente.

Il mondo a colpo d'occhio

Tornare alla home page

ATS