La Cina combatterà per la riunificazione

ATS

2.6.2019 - 15:45

Il ministro della difesa cinese Wei Fenghe allo Shangri-La Dialogue di Singapore
Source: KEYSTONE/EPA/WALLACE WOON

La Cina «combatterà fino alla fine» se qualcuno cercherà di interferire nelle relazioni con Taiwan, considerata una parte indissolubile del suo territorio.

«Se qualcuno osa separare Taiwan dalla Cina, l'esercito cinese non avrà altra scelta che combattere a tutti i costi. Gli Usa sono indivisibili, così come lo è la Cina. La Cina deve essere, e sarà, riunificata», ha detto il ministro della Difesa Wei Fenghe, nell'intervento di oggi, indossando l'uniforme di generale nell'Esercito di liberazione popolare, allo Shangri-La Dialogue di Singapore.

Wei s'è opposto con fermezza alle posizioni del capo del Pentagono, Patrick Shanahan, che ieri aveva criticato le attività militari di Pechino nel mar Cinese meridionale e rivendicato sia la legittimità della «libertà di navigazione» sia il diritto di fornire assistenza sulla difesa a Taiwan.

Entrambi i Paesi, ha aggiunto Wei, sono consapevoli che qualsiasi guerra «porterebbe un disastro nei due Paesi e nel mondo».

Tornare alla home page

ATS