Cina esorta Usa a stop vendite armi a Taiwan

ATS

27.10.2020 - 10:12

Il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin (foto d'archivio)
Source: KEYSTONE/EPA/WU HONG

La Cina esorta gli Stati Uniti a interrompere e a ritirare tutte le sue vendite di armi a Taiwan, chiarendo che «adotterà tutte le misure legittime e necessarie per salvaguardare la sua sovranità e interessi di sicurezza», a conferma di un'irritazione crescente.

È la risposta di Pechino affidata al portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, in merito al via libera del Dipartimento di Stato americano alla vendita potenziale di 100 Harpoon Coastal Defense Systems della Boeing a Taipei, con un accordo da 2,4 miliardi di dollari, secondo quanto ha annunciato ieri sera il Pentagono.

Tornare alla home page