Ambiente e malnutrizione

52 milioni di persone rischiano la fame

ATS

8.11.2019 - 14:13

La fame potrebbe colpire anche attraverso i cambiamenti climatici.
Source: KEYSTONE/AP/Jerome Delay

Oltre 52 milioni di persone in 18 paesi, tra Africa centrale, orientale e meridionale, rischiano di morire fame a causa degli effetti dei cambiamenti climatici, aggravati da conflitti e povertà estrema.

Molte regioni sono colpite, per la seconda volta in 4 anni, da una gravissima e prolungata siccità, la più grave degli ultimi 38 anni. Lo denuncia Oxfam in una nota. Solo nel 2019, prosegue l'ong, 2,6 milioni di profughi climatici si sono aggiunti ai 7,6 milioni di persone in fuga da conflitti. «Un costo umano altissimo», denuncia Oxfam, cui si aggiungono danni per 700 milioni di dollari dovuti alla crisi climatica negli ultimi 10 anni.

Oxfam lancia dunque «un appello urgente ai Paesi ricchi e ai leader africani perché mettano in campo una risposta immediata a sostegno delle comunità più vulnerabili».

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS