Clima: Kerry ricevuto da Boris Johnson, asse GB-USA

SDA

8.3.2021 - 13:26

John Kerry è inviato speciale dell'amministrazione di Joe Biden (immagine d'archivio del 27 gennaio).
Keystone

Nuovo clima di sintonia sulla lotta ai cambiamenti climatici fra il Regno Unito di Boris Johnson – premier conservatore, ma impegnato sul terreno di un'accelerazione di una politica più verde – e gli Usa del neopresidente democratico Joe Biden.

SDA

8.3.2021 - 13:26

Lo ha sancito l'incontro a Downing Street con cui John Kerry, inviato speciale dell'amministrazione di Biden, ha inaugurato oggi a Londra un tour europeo d'esordio che domani lo vedrà anche a Bruxelles.

L'incontro è stato cordiale e costruttivo nelle parole di fonti del governo britannico. E si è incentrato sulla preparazione della CoP26, vertice dell'Onu sulla questione climatica a presidenza britannica rinviato nel 2020 causa del Covid-19 e fissato ora per novembre a Glasgow, in Scozia. Vertice a cui Washington si presenta dopo aver annunciato il rientro negli impegni degli accordi di Parigi, abbandonati a suo tempo dalla precedente amministrazione di Donald Trump: «amico» e sponda di Johnson sulla Brexit, ma molto distante da lui sull'attenzione ai dossier ambientali.

Kerry ha ribadito la svolta anche a margine di un incontro con Alok Sharma, ex ministro britannico delle attività produttive, che Johnson nei mesi scorsi ha designato per il ruolo esclusivo di presidente della CoP26, conservandogli il rango ministeriale senior.

SDA