Contro il governo

Proteste in Colombia, la procura: «Almeno 20 morti collegate alle mobilitazioni»

SDA

31.5.2021 - 18:27

In Colombia dal 28 aprile al 30 maggio sono pervenute segnalazioni di 48 morti; 20 dei decessi sono direttamente collegati alle proteste (foto d'archivio)
In Colombia dal 28 aprile al 30 maggio sono pervenute segnalazioni di 48 morti; 20 dei decessi sono direttamente collegati alle proteste (foto d'archivio)
Keystone

Almeno 48 morti sono stati riportati durante le proteste iniziate in Colombia il 28 aprile contro il governo di Iván Duque, e di questi, «20 sono direttamente collegati alle mobilitazioni».

SDA

31.5.2021 - 18:27

È quanto riferisce un rapporto presentato oggi dalla Procura e dall'Ufficio del difensore civico del Paese, dove si segnala inoltre che le autorità sono riuscite a localizzare finora 308 persone denunciate come scomparse durante le manifestazioni, mentre la ricerca resta attiva per 111 casi.

«Dal 28 aprile al 30 maggio sono pervenute segnalazioni di 48 morti; 20 dei decessi sono direttamente collegati alle manifestazioni», si legge in una nota della procura colombiana. Dei morti legati alle proteste, 10 si sono verificati nella città di Cali, quattro nel dipartimento della Valle del Cauca, tre nel dipartimento di Cundinamarca, e uno rispettivamente a Bogotá e nei dipartimenti di Tolima e Cauca.

«È stato stabilito che 19 dei decessi segnalati non hanno alcun collegamento con le manifestazioni, mentre i restanti 9 casi sono in corso di verifica per conoscere le circostanze dei fatti», continua il rapporto.

Per quanto riguarda le denunce di persone scomparse, il documento segnala che «le azioni svolte dalle due istituzioni hanno permesso di ritrovare 308 persone che erano state segnalate come non localizzate. Il Meccanismo di ricerca urgente (Mbu) rimane attivo per 111 casi».

«Ad oggi, si evidenziano nel sistema informativo della Procura tre denunce di presunte sparizioni forzate, apparentemente nel quadro dello sciopero nazionale», precisa il rapporto.

SDA