Covid: disparità razziali nei vaccini, Kamala Harris in campo

SDA

1.2.2021 - 15:17

La vicepresidente statunitense Kamala Harris interverrà sulle minoranze per favorire la diffusione delle vaccinazioni
Keystone

Le forti disparità emerse nella somministrazione dei vaccini negli Stati Uniti, con gli afroamericani che ne hanno ricevuti decisamente meno rispetto allo loro quota di popolazione, spingono la Casa Bianca a giocare la carta Kamala Harris.

L'amministrazione punta sulla vicepresidente per far breccia nel cuore degli scettici nelle comunità afroamericane, quelle più colpite dal Covid ma anche quelle più restie alle inoculazioni per motivi storici.

In molti infatti ricordano ancora lo studio sulla sifilide di Tuskesgee, in Alabama, negli anni 1930-1970, durante il quale agli afroamericani partecipanti venne detto che aderendo avrebbero ricevuto l'assistenza sanitaria gratuita. Vennero però omessi dettagli cruciali sulle diagnosi, i placebo e le cure.

Da qui la necessità di ampliare il ruolo della vicepresidente Harris per premere sull'acceleratore delle vaccinazioni. «I piani sono ancora in via di definizione, ma nulla è escluso – spiega la Casa Bianca -. Stiamo valutando quello che ha più senso».

Tornare alla home page

SDA