Covid: in Brasile vaccinazioni dimezzate, superati i 435'000 morti

SDA

17.5.2021 - 16:05

Si è praticamente dimezzato il ritmo delle vaccinazioni contro il coronavirus in Brasile, dove sono state somministrate finora 57,9 milioni di dosi. Intanto il numero dei morti ha raggiunto i 435'751.
Keystone

Si è praticamente dimezzato il ritmo delle vaccinazioni contro il coronavirus in Brasile, dove sono state somministrate finora 57,9 milioni di dosi. Intanto il numero dei morti ha raggiunto i 435'751.

SDA

17.5.2021 - 16:05

Il ministro della Salute, Marcelo Queiroga, ha promesso che il tasso di vaccinazioni supererà il milione di persone al giorno, ma tale cifra è stata raggiunta poche volte e il trend indica un calo. In base ai dati dello stesso dicastero, nella seconda settimana di aprile erano state immunizzate in media 659'000 persone al giorno, mentre nella seconda settimana di maggio il numero è sceso a 280'000.

Più del 70% dei brasiliani vaccinati ha ricevuto il vaccino cinese CoronaVac, la cui produzione la scorsa settimana è stata interrotta a tempo indeterminato presso l'Istituto Butantan di San Paolo a causa della mancanza di rifornimenti da Pechino.

Anche l'Istituto Fiocruz di Rio de Janeiro ha nel frattempo annunciato che questa settimana interromperà la produzione del vaccino britannico AstraZeneca, poiché la materia prima necessaria è in via di esaurimento e non c'è ancora una data precisa per l'arrivo della prossima spedizione.

Intanto il ministero della Salute rende noto che il nuovo coronavirus ha finora causato 435'751 morti, precisando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 1036 decessi.

Il numero di persone contagiate dall'inizio della pandemia ha raggiunto quota 15'627'475. Tra sabato e domenica, 40'941 nuove infezioni da Covid-19 sono state confermate dalle autorità sanitarie. I guariti sono intanto saliti a 14'097.287, pari al 90,2% del totale dei contagiati.

SDA