Francia

Niente più plastica monouso per frutta e verdura

SDA

1.1.2022 - 10:18

In Francia, per la frutta e la verdura, dovranno essere trovate soluzioni più sostenibili rispetto ai sacchetti di plastica monouso (foto d'archivio)
In Francia, per la frutta e la verdura, dovranno essere trovate soluzioni più sostenibili rispetto ai sacchetti di plastica monouso (foto d'archivio)
Keystone

La Francia comincia il 2022 nel segno dell'ambientalismo: entra infatti in vigore la legge che vieta gli imballaggi in plastica sulla maggior parte di frutta e verdura. Cetrioli, limoni e arance sono tra le 30 varietà vietate di essere avvolte nella plastica.

SDA

1.1.2022 - 10:18

Saranno esenti le confezioni più grandi, nonché la frutta tritata o lavorata. Lo riporta la Bbc. Il presidente francese Emmanuel Macron ha definito il divieto «una vera rivoluzione» che mostra l'impegno del Paese ad eliminare gradualmente la plastica monouso entro il 2040.

Si pensa che più di un terzo dei prodotti ortofrutticoli in Francia siano venduti in confezioni di plastica e il governo ritiene che il divieto potrebbe impedire l'uso di un miliardo di articoli di plastica monouso ogni anno.

In una dichiarazione che annuncia la nuova legge, il ministero dell'Ambiente ha affermato che la Francia utilizza una «quantità spropositata» di plastica monouso e che il nuovo divieto «mira a ridurre l'uso della plastica usa e getta e ad aumentarne la sostituzione con altri materiali o riutilizzabili e riciclabili».

Il divieto fa parte di un programma pluriennale introdotto dal governo di Macron che vedrà la plastica lentamente allentata in molti settori. Dal 2021 la Francia ha vietato cannucce, bicchieri e posate di plastica, nonché scatole da asporto in polistirolo.

Altri paesi europei hanno annunciato divieti simili negli ultimi mesi mentre perseguono gli impegni presi alla recente conferenza COP26 di Glasgow.

SDA