Eliseo 2022

Terminato lo spoglio: Macron vince col 58,55%. Astensionismo da record

SDA

25.4.2022 - 08:03

French President Emmanuel Macron and French first lady Brigitte Macron celebrate with supporters in Paris, France, Sunday, April 24, 2022. Polling agencies projected that French President Emmanuel Macron comfortably won reelection Sunday in the presidential runoff, offering French voters and the European Union the reassurance of leadership stability in the bloc's only nuclear-armed power as the continent grapples with Russia's invasion of Ukraine. (AP Photo/Christophe Ena)
Il presidente francese Emmanuel Macron e la first lady francese Brigitte Macron festeggiano con i sostenitori a Parigi.
AP

Terminato lo spoglio dei voti, il Ministero dell'interno francese ha diffuso i risultati definitivi del secondo turno delle presidenziali. Il presidente uscente Emmanuel Macron ha ottenuto 18,7 milioni di voti, il 58,55% di quelli espressi.

SDA

25.4.2022 - 08:03

Per la sfidante Marine Le Pen hanno votato 13,3 milioni di francesi, una percentuale del 41,45% dei voti. L'astensione ha fatto segnare il livello più alto per un ballottaggio dal 1969, con il 28,01%.

Macron, appena rieletto, ha promesso «una nuova era» in Francia che non sarà «il proseguimento dei cinque anni che si chiudono»: «Nessuno sarà lasciato indietro, dovremo rispondere alla rabbia del paese», ha promesso, affermando di sperare che si possa «vivere più felici in Francia».

Macron ha auspicato anche «l'invenzione collettiva di un nuovo metodo per cinque anni migliori al servizio del nostro paese, dei nostri giovani».

Manifestazioni anti-Macron

Alcune centinaia di manifestanti, soprattutto giovani dei gruppi antifascisti hanno dato vita a cortei a Parigi e in altre città francesi per protestare contro la rielezione di Macron. Subito dopo l'annuncio della vittoria del presidente uscente, nel centro di Parigi – nel quartiere di Les Halles – fra i 250 e i 300 manifestanti antifascisti hanno sfilato al grido di «Macron vattene», scontrandosi con la polizia.

Fra gli slogan, «Marine Le Pen fa schifo» e «Manu Macron, fa schifo». Il corteo è arrivato fino a place de la République. Sul percorso, sono statii lanciati oggetti e pietre contro la polizia, rovesciati cassonetti e motorini parcheggiati.

Violenze a Rennes, nel nordovest, dove 250 persone si sono riunite nel centro dietro a uno striscione con la scritta «Quello che non avremo dalle urne, lo avremo dalla piazza». Fra gli slogan, «Macron ci fa la guerra con la sua polizia» e «Abbasso lo stato, i poliziotti e i fascisti». Incendiati cassonetti con intervento a più riprese dei pompieri. Sette manifestanti sono stati fermati.

Incidenti anche nel centro di Nantes, durante un corteo di protesta di 400-500 persone, così come a Tolosa, al grido di «Né Macron, né Le Pen, rivoluzione». In 200 hanno sfilato a Caen, un centinaio a Strasburgo, senza incidenti.

SDA