In Gran Bretagna fine del lockdown per i vulnerabili

ATS

22.6.2020 - 19:20

Il ministro della sanità britannico Matt Hancock.
Source: KEYSTONE/EPA/ANDY RAIN

Il governo britannico ha annunciato oggi un allentamento graduale delle restrizioni per gli oltre 2 milioni di persone «vulnerabili», fra anziani e malati cronici, sollecitati alla clausura totale in casa fin dall'inizio della pandemia di coronavirus.

Dal 6 luglio – ha annunciato il ministro della sanità, Matt Hancock, nella conferenza stampa quotidiana a Downing Street – essi potranno riunirsi all'aperto in Inghilterra con altre persone non conviventi fino a un massimo di 6.

Mentre dal primo agosto, il regime di «auto-protezione» in quarantena non sarà più in vigore, anche se resterà attiva per chi vuole l'assistenza domiciliare pubblica.

«Tutto resta reversibile»

Hancock ha evidenziato come nelle ultime 24 ore i nuovi contagi diagnosticati nel Regno siano scesi sotto quota 1000 per la prima volta dopo il picco dell'infezione: un segnale che incoraggia i piani di alleggerimento a tappe del lockdown, ha detto.

Ma ha avvertito che tutto resta reversibile e che, «se le indicazioni cliniche cambieranno» di nuovo in peggio, la stessa clausura dei «vulnerabili» potrà essere ripristinata.

Tornare alla home page

ATS