Regno Unito Riapre l'indagine sulla festa di Natale dei Tory col lockdown

SDA

4.7.2023 - 22:05

Boris Johnson
Boris Johnson
Keystone

La polizia di Londra ha annunciato la riapertura dell'indagine sulla festa di Natale avvenuta nel quartier generale dei Conservatori nel dicembre del 2020 mentre era in corso il lockdown per una presunta violazione delle restrizioni anti-Covid allora vigenti.

4.7.2023 - 22:05

La decisione è stata presa dopo che Scotland Yard ha esaminato un video pubblicato il mese scorso dal Daily Mirror dove si vedevano diverse persone sorridenti, con bicchieri di vino in mano, e molto vicine in uno spazio ristretto. L'evento era stato organizzato dal team di Shaun Bailey, allora candidato Tory a sindaco di Londra. Inoltre la Met Police vuole indagare su un altro evento avvenuto sempre nel dicembre del 2020 ma in Parlamento in cui è coinvolto Sir Bernard Jenkin, il deputato Tory componente del Privilges Committee, la commissione bipartisan di Westminster che ha condannato Boris Johnson per aver mentito alla Camera dei Comuni quando era primo ministro nei suoi interventi sul Partygate.

La polizia ha deciso invece di non procedere per le accuse contro BoJo – sempre riguardanti il lungo scandalo dei party tenuti durante la pandemia nelle sedi istituzionali fondamentale nella sua caduta politica – riferite a presunti ritrovi vietati avvenuti sia a Downing Street sia nella residenza governativa di campagna di Chequers quando era premier.

Era stato l'Ufficio di Gabinetto in maggio a fornire la documentazione su quelle possibili ulteriori violazioni risalenti al periodo giugno 2020-maggio 2021 ai dipartimenti di polizia competenti, in uno dei tanti capitoli dello scontro in casa Tory fra l'ex premier Johnson e lo staff dell'attuale capo del governo, Rishi Sunak.

SDA