Giordania: no a valle del Giordano a Israele

ATS

15.9.2019 - 16:05

La strategia di Netanyahu non piace alla Giordania.
Source: KEYSTONE/EPA REUTERS POOL/AMIR COHEN / POOL

La Giordania «respinge del tutto» i progetti anticipati dal premier israeliano Benjamin Netanyahu di estendere la sovranità di Israele alla valle del Giordano, alla sponda settentrionale del mar Morto e anche agli insediamenti ebraici sparsi per la Cisgiordania.

Lo ha affermato il presidente del senato giordano Faisal al-Fayez, citato dall'agenzia di stampa ufficiale Petra. «Le dichiarazioni di Netanyahu – ha affermato – sono una chiara violazione dei diritti dei popoli della regione. Queste dichiarazioni razziste – ha proseguito – riflettono la natura estremista del governo di destra israeliano, che attizza il conflitto nella regione e che mina alla base la sicurezza e la stabilità».

Gli interventi di Netanyahu negli ultimi giorni, ha concluso, «rappresentano una seria escalation», cosa che a suo parere rende necessario un intervento del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Tornare alla home page

ATS