Grecia al voto il 7 luglio

ATS

12.6.2019 - 17:34

Kyriakos Mitsotakis, leader di Nea Dimokratia (ND)), la formazione di centrodestra che ha già sbaragliato la sinistra di Syriza del premier greco Alexis Tsipras alle Europee e alle amministrative.
Source: KEYSTONE/AP/PETROS GIANNAKOURIS

È ufficiale: con il decreto del presidente della Repubblica ellenica Prokopis Pavolopoulos, il parlamento greco è stato sciolto e la data del voto anticipato – come largamente previsto – è stata fissata al 7 luglio.

Una giornata che potrebbe segnare l'ascesa al governo di Kyriakos Mitsotakis, leader di Nea Dimokratia (ND), la formazione di centrodestra che ha già sbaragliato la sinistra di Syriza del premier Alexis Tsipras alle Europee e alle amministrative.

A meno che non ci sia una miracolosa rimonta di Tsipras (e va comunque ricordato che i sondaggi in Grecia hanno clamorosamente sbagliato in passato), tutti i rilevamenti di opinione assegnano a ND un vantaggio che appare incolmabile. L'ultimo, a cura di Metron Analysis per Alpha TV, svolto il 3-5 giugno, assegna ai conservatori il 39,8% dei consensi contro il 29,6 di Syriza. Se questi numeri fossero confermati, grazie al premio di maggioranza previsto dalla legge elettorale, Mitsotakis potrebbe dar vita ad un monocolore, dopo anni di governi di coalizione.

Tornare alla home page

ATS