Harris: «Trump non ha protetto gli americani»

ATS

27.8.2020 - 22:42

Secondo la candidata democratica alla vicepresidenza degli Stati Uniti Kamala Harris al centro della convention repubblicana non dovrebbe esserci Donald Trump ma la salute, la sicurezza e il benessere del popolo americano.
Source: Keystone/AP/NATI HARNIK

«Donald Trump ha fallito nel proteggere gli americani»: lo ha affermato nel corso di una conferenza stampa la candidata democratica alla vicepresidenza degli Stati Uniti Kamala Harris a proposito dei casi di violenza della polizia e a proposito della pandemia.

«La convention repubblicana è progettata per uno scopo: placare l'ego di Donald Trump, per farlo stare bene. Ma ecco il punto: lui è il presidente degli Stati Uniti, e non dovrebbe riguardare lui. Dovrebbe riguardare la salute, la sicurezza e il benessere del popolo americano. E su questo Donald Trump ha fallito», ha sostenuto la 55enne.

«Trump è fissato con Wall Street invece di gestire la pandemia per la quale dopo otto mesi non si è assunto ancora nessuna responsabilità», ha proseguito la Harris, spiegando che lei e Joe Biden hanno «pronta una strategia e un piano d'azione nazionale per combattere la pandemia fin dal primo giorno». «Non si può fermare il virus con un tweet», ha aggiunto.

«Sostengo le persone che sono in strada a protestare»

«Sostengo le persone che sono in strada a protestare» ha poi affermato la Harris in relazione al movimento «Black Live Matters», sostenendo che il caso di Jacob Blake – il 29enne afroamericano su cui un agente ha sparato alla schiena paralizzandolo a Kenosha, Wisconsin – «è una ferita all'anima di questo paese».

«Ora – aggiunge – è il momento di agire sull'ingiustizia razziale».

Per la californiana le prossime elezioni rappresentano «una scelta tra la luce e le tenebre. Spero che gli americani scelgano la luce».

Tornare alla home page

ATS