India orientale

India orientale: almeno 16 morti e 250mila sfollati per le piogge monsoniche

SDA

3.8.2021 - 12:28

Decine di persone sono state prelevate dal tetto di un edificio sommerso con elicotteri militari.
Keystone

Almeno 16 persone sono morte e altre 250'000 sono state costrette ad abbandonare le proprie case a causa di forti piogge monsoniche che hanno colpito l'India orientale. Lo hanno reso noto oggi funzionari locali, mentre l'aviazione si è unita ai soccorsi.

SDA

3.8.2021 - 12:28

Cinque delle 16 persone uccise sono state spazzate via dalle acque e le altre sono state travolte dai crolli delle loro case.

Decine di persone sono state prelevate dal tetto di un edificio sommerso con elicotteri militari, tra cui una donna di 100 anni e un bambino di nove mesi, ha detto il ministro della gestione dei disastri dello Stato de Bengala occidentale Javed Ahmed Khan.

«Temiamo che decine di persone siano ancora abbandonate a se stesse – ha aggiunto il ministro -. Gli elicotteri dell'aeronautica indiana e il personale addetto alla gestione dei disastri stanno lottando per salvarli».

Negli ultimi due giorni almeno mezzo milione di persone in sei distretti del Bengala Occidentale sono state colpite da inondazioni provocate dall'esondazione di due fiumi. La devastazione segue di pochi giorni un'altra ondata di maltempo che aveva provocato 11 vittime. Inondazioni e frane sono comuni durante la stagione dei monsoni in India, che va da giugno a settembre.

SDA