Proteste

Iran: arrestata la figlia dell'ex presidente Rafsanjani, sostiene i raduni

SDA

28.9.2022 - 19:41

Le forze di sicurezza iraniane hanno arrestato l'attivista Faezeh Hashemi, figlia dell'ex presidente Akbar Hashemi Rafsanjani, per il suo sostegno alle proteste scaturite dalla morte della 22enne Masha Amini. Lo riporta la Dpa.

Faezeh Hashemi Rafsanjani, in un'immagine tratta da un filmato del 2009.
Faezeh Hashemi Rafsanjani, in un'immagine tratta da un filmato del 2009.
KEYSTONE

SDA

28.9.2022 - 19:41

Amini, lo ricordiamo, era deceduta dopo il suo arresto da parte della polizia morale per non aver rispettato le regole del codice di abbigliamento per le donne iraniane.

Secondo le informazioni dell'agenzia di stampa Tasnim, Hashemi è stata «arrestata» dai servizi di sicurezza per il suo sostegno alle ondate di proteste nella capitale Teheran. Aveva cercato di motivare le donne a partecipare, secondo questa agenzia. Una presa di posizione che è considerata un reato penale in Iran.

Hashemi, 59 anni, è stata per anni una voce critica del sistema islamico. Ex parlamentare e rappresentante ufficiale dello sport femminile è nella lista nera iraniana ed è già stata arrestata varie volte in passato.

Attivista, ha sempre espresso la sua contrarietà all'obbligo di portare il velo, sebbene ne indossi uno lei stessa. È stata anche la direttrice del quotidiano San (Woman), che però è stato chiuso nel 1999 per le sue opinioni femministe.

SDA