Relazioni internazionali

Iran: premier iracheno incontra presidente Raïssi

hm

12.9.2021 - 17:26

Il primo ministro iracheno Moustafa al-Kazimi ha incontrato oggi per la prima volta il presidente iraniano, Ebrahim Raïssi, per discutere in particolare delle relazioni economiche tra i due paesi.
Il primo ministro iracheno Moustafa al-Kazimi ha incontrato oggi per la prima volta il presidente iraniano, Ebrahim Raïssi, per discutere in particolare delle relazioni economiche tra i due paesi.
Keystone

Il primo ministro iracheno Moustafa al-Kazimi ha incontrato oggi per la prima volta il presidente iraniano, Ebrahim Raïssi, per discutere in particolare delle relazioni economiche tra i due paesi – si apprende da fonti ufficiali.

hm

12.9.2021 - 17:26

Kazimi è il primo leader straniero a visitare il nuovo capo del governo iraniano ed è arrivato a Teheran alla guida di «una delegazione politica ed economica di alto livello», riporta l'agenzia ufficiale Irna.

Sul tavolo, l'espansione dei legami economici Teheran-Baghdad, incluso il corridoio ferroviario, le questioni monetarie e finanziarie e la fornitura di elettricità. Nell'agenda degli incontri anche i legami economici, la sicurezza e le questioni regionali, incluse le tensioni tra Iran e Arabia Saudita.

«Nonostante la volontà del nemico, i legami tra i due paesi si rafforzeranno sicuramente», ha detto il presidente Raisi al termine deell'incontro con Al-Kadhimi.

«Il primo ministro iracheno ci ha dato buone notizie sull'esenzione dal visto» per gli iraniani, ha detto Raïssi durante una conferenza stampa congiunta. «Sono state discusse anche le relazioni finanziarie e monetarie tra i due Paesi», ha aggiunto.

Kazimi, ha proseguito il presidente iraniano, ha promesso di «aumentare il più possibile il numero di pellegrini» che potranno partecipare alla marcia di Arbain, una commemorazione sciita che quest'anno si celebra il 27 settembre.

Il premier iracheno, ricevuto da una guardia d'onore, ha detto di avere «discusso diverse questioni economiche e progetti strategici congiunti» nonché «un aumento del commercio nell'interesse di entrambi i popoli».

hm