Medio Oriente

Razzi lanciati dal Libano verso il nord di Israele

SDA

19.5.2021 - 17:21

Il ministro degli esteri tedesco Heiko Maas (foto d'archivio)
Keystone

Il Libano, secondo notizie preliminari della tv, ha lanciato quattro razzi verso il nord di Israele. Due di questi, secondo la stessa fonte, sono stati intercettati e due no. Al momento non si ha notizia di vittime.

SDA

19.5.2021 - 17:21

Anche l'esercito libanese fa sapere che quattro razzi sono stati sparati verso lo Stato ebraico e che poco dopo Israele ha sparato colpi di artiglieria in direzione del luogo da cui sono partiti i razzi provenienti dal Libano.

Nessuna sigla ha finora rivendicato il lancio di razzi odierno, dopo che nei giorni scorsi si erano già registrati due analoghi lanci di razzi da località libanesi.

I razzi sono stati lanciati da un sito a sud-est di Tiro, vicino a dove erano partiti i razzi lo scorso 13 maggio, nel settore occidentale della Linea Blu tra Libano e Israele.

Intanto il ministro degli esteri tedesco, Heiko Maas, in conferenza stampa a Berlino ha detto «Il mio piano è che stanotte volo in Israele, e terrò dei colloqui a Gerusalemme e a Ramallah».

Il ministro ha sottolineato che il viaggio non è sicuro al 100 per cento, perché le procedure di autorizzazione con le due parti sono ancora in corso. Quindi ha ribadito, come aveva fatto anche davanti al parlamento, che la Germania è al fianco di Israele e che condanna con forza gli «attacchi terroristici» di Hamas. Per porre fine al conflitto mediorientale, ha ribadito, l'unica via possibile è il negoziato su una soluzione a due Stati.

SDA