Elezioni in Italia

In Europa esultano i sovranisti, mentre a Bruxelles regna il silenzio

SDA

26.9.2022 - 08:36

Giorgia Meloni con il premier ungherese Viktor Orban
Giorgia Meloni con il premier ungherese Viktor Orban
Foto Twitter

Esultano in Ungheria, Polonia, Svezia e nella Francia di Marine Le Pen. A Bruxelles regna il silenzio. L'Europa accoglie così, a caldo, il trionfo del centrodestra a trazione Giorgia Meloni e si prepara a un'Italia che, dal punto di vista della collocazione politica, rischia di porsi agli antipodi rispetto a quella targata Mario Draghi.

SDA

26.9.2022 - 08:36

All'Eurocamera Fratelli d'Italia siede con i Conservatori e Riformisti assieme ai polacchi del Pis, al governo, e agli Svedesi Democratici, che hanno appena incassato un'exploit alle ultime elezioni.

La Lega, invece, sta con i lepenisti del Ressemblement National. E Jordan Bardella, eurodeputato e 'big' del partito di Marine Le Pen, è stato tra i primi a esultare. «Gli italiani hanno dato una lezione di umiltà all'Unione Europea che, per voce della signora Von der Leyen, ha preteso di imporre loro il voto. Nessuna minaccia di alcun tipo può fermare la democrazia: i popoli europei alzano la testa e prendono in mano il loro destino!», ha scritto in un tweet.

Il riferimento è alle parole della presidente della Commissione da New York, quando giovedì ha spiegato che se in Italia le cose «dovessero andare in una situazione difficile, l'Ue ha gli strumenti» per reagire. Strumenti già usati con Polonia e Ungheria.

Timore che l'Italia faccia asse con Ungheria e Polonia su una serie di temi chiave

Dietro la coltre di silenzio con cui i partiti europeisti e le istituzioni Ue assistono al trionfo del centrodestra c'è infatti soprattutto un timore: che l'Italia faccia asse con Ungheria e Polonia su una serie di temi chiave, a cominciare da quelli legati allo Stato di diritto.

L'esultanza del premier polacco Mateusz Morawiecki («Congratulazioni Giorgia Meloni!») e il tweet di Balazs Orban, consigliere politico dell'ungherese Viktor Orban, auspicano proprio questo: «Complimenti Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Silvio Berlusconi per le elezioni di oggi! In questi tempi difficili, abbiamo bisogno più che mai di amici che condividano una visione e un approccio comune alle sfide dell'Europa».

Plaude anche l'ultradestra spagnola di Vox: «Stanotte milioni di europei ripongono le loro speranze sull'Italia. Giorgia Meloni ha indicato la strada per un'Europa orgogliosa, libera e di nazioni sovrane», ha cinguettato il leader Santiago Abascal.

Il voto sui siti internazionali, che evocano il fascismo

Grande spazio, notizie di apertura, commenti e analisi per le elezioni italiane sui siti internazionali.

La Cnn titola, «Giorgia Meloni si aggiudica la vittoria per diventare il primo ministro italiano più di estrema destra dopo Mussolini».

In Germania la Bild-Zeitung sottolinea: «La destra si fa sentire a Roma! Meloni nettamente in testa, probabile alleanza con Berlusconi e Salvini». Lo spagnolo El Pais apre con «L'estrema destra vince per la prima volta le elezioni in Italia», «La coalizione di conservatori, postfascisti e populisti, guidata da Giorgia Meloni, ha ottenuto il 44% dei voti sia alla Camera che al Senato».

Per il britannico Guardian «Giorgia Meloni saluta la ‹notte dell'orgoglio› mentre gli exit poll indicano la vittoria della coalizione di estrema destra», sottolineando che «la leader di Fratelli d'Italia sembra destinata a diventare la prima premier donna del Paese». La Bbc in apertura: «Giorgia Meloni: l'estrema destra italiana si avvia a vincere le elezioni».

Dalla Federazione russa Rossiya-24 commenta: «Le elezioni al parlamento italiano possono portare a una ristrutturazione politica dell'Europa», citando André Ventura, leader del partito portoghese di estrema destra Chega.

Voto italiano anche per la prima notizia del francese Le Monde: «Elezioni in Italia: con oltre il 26% dei voti Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni ottiene un successo storico». E Le Figaro: «Legislativa in Italia: Meloni rivendica la guida del prossimo governo».

Il principale quotidiano finlandese Helsingin Sanomat dice: «L'estrema destra ha vinto le elezioni italiane. Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia, erede del fascismo, diventerà probabilmente la prima donna presidente del Consiglio del Paese». Lo svedese Svenska Dagbladet dedica la prima notizia alle elezioni italiane e commenta: «Meloni verso la vittoria in Italia: ‹Chiaro messaggio›. "Difficile che il governo duri più di due anni».

SDA