Kosovo: dopo il voto, a rilento lo spoglio delle schede dall'estero

SDA

23.2.2021 - 12:49

Procede a rilento in Kosovo lo spoglio delle schede giunte dall'estero.
Keystone

In Kosovo a quasi dieci giorni dal voto legislativo anticipato del 14 febbraio non sono ancora disponibili i risultati finali ufficiali, prosegue infatti con grande lentezza e difficoltà lo spoglio delle schede giunte dalla numerosa diaspora dei kosovari all'estero.

La commissione elettorale ha ricevuto 43 mila schede, molte delle quali tuttavia caratterizzate da irregolarità e imprecisioni che obbligano gli scrutatori a lunghe disamine e consulti.

Ieri peraltro la commissione aveva disposto il riconteggio dei voti in 494 seggi in vari Comuni del Kosovo sempre a causa di irregolarità di diverso genere riscontrate. Il totale dei seggi dove si è votato è di oltre 2.300.

Senza contare il voto dall'estero, largo vincitore delle elezioni è stato il movimento nazionalista 'Autodeterminazione' (Vetevendosje, VV) con oltre il 47%, seguito dal Partito democratico del Kosovo (Pdk) con il 17% e la Lega democratica del Kosovo (Ldk) con il 13%.

Ha suscitato intanto scalpore l'aggressione subita ieri in una enclave serba dal figlio di Nenad Rasic, un politico serbo locale di orientamento moderato. Mentre sempre ieri in serata a Pristina è stata data alle fiamme l'auto di un candidato di 'Autodeterminazione'.

Tornare alla home page