Pandemia

La Germania prolunga il lockdown, ma meno rigido

4.3.2021

Angela Merkel
Angela Merkel ha partecipato mercoledì a un vertice Stato-Regioni a Berlino.
KEYSTONE/AP/Markus Schreiber

Il lockdown in Germania è stato prolungato fino al 28 marzo, ma in forma un po' più light. Da lunedì prossimo, sarà ammorbidito il divieto dei contatti: con la possibilità di incontro fra due nuclei abitativi, fino a 5 persone.

4.3.2021

In Germania, le aperture sono previste in cinque step, ma esiste «un freno di emergenza» per evitare di innescare di nuovo la crescita esponenziale dei contagi: lo ha spiegato Angela Merkel dopo il vertice con i Laender incontrando la stampa a Berlino. «Si rispettano per ogni tappa due modelli», ha spiegato, con condizioni «più leggere» alla presenza di dati stabili e discendenti sotto i 50 nuovi contagi su sette giorni (per 100 mila abitanti), e misure più strette sopra i 50 nuovi contagi.

Le prime aperture riguardano le scuole e i parrucchieri, e sono già avvenute all'inizio di marzo, ha spiegato Merkel. Quindi toccherà a librerie, mercati di fiori e di giardinaggio.

La terza tappa prevede l'apertura di negozi (un cliente per 10 metri quadrati per i primi 800 di superficie, e gli altri clienti per ogni 20 metri quadrati ulteriori); ma potranno aprire anche musei, gallerie e giardini zoologici e botanici; e gli sport senza contatto in piccoli gruppi (massimo 10) all'aperto.

Se l'incidenza settimanale sale, sopra i 50, si potrà aprire i negozi soltanto su appuntamento. E le visite ai musei e luoghi simili potranno avvenire solo presentando una certificazione che renda possibile il tracciamento.

Il quarto passo prevede l'apertura di gastronomia, teatri, concerti, teatri dell'opera, cinema e sport in spazi interni ma senza contatto. La qunita e ultima tappa prevede la possibilità di fare sport anche al chiuso e avere eventi oltre le 50 persone.

Per ogni passo sono definite le restrizioni, nel caso in cui i contagi superino la soglia dei 50 contagi, facendo ricorso anche ai test.