Las Vegas: dopo strage si pensa a metal detector in hotel

ATS

4.10.2017 - 15:58

LAS VEGAS

Dopo la strage di domenica scorsa, gli hotel di Las Vegas - ma non è escluso che accada a livello nazionale- stanno prendendo in considerazione la possibilità di adottare metal detector come misura di sicurezza.

Lo riferisce il Las Vegas Review Journal, sottolineando che già due alberghi-casinò della 'Sin City', il Wynn e l'Encore, hanno cominciato a controllare clienti e avventori utilizzando metal detector portatili e ispezionando le borse.

L'ipotesi di usare i metal detector negli alberghi ha però sollevato perplessità nel settore dell'ospitalità in quanto è considerata una misura invadente e potrebbe significare una violazione della privacy dei clienti.

In generale, i casinò di Las Vegas si avvalgono di sicurezza privata ma ciò non ha impedito al killer, Stephen Paddock, di registrarsi al Mandalay Bay portando con sé un arsenale di armi.

Tornare alla home page

ATS