Messico

La Camera approva la legge che nazionalizza il litio

SDA

19.4.2022 - 08:10

In Messico è stata approvata al nazionalizzazione del litio.
Keystone

La Camera dei deputati del Messico ha approvato ieri con procedura d'urgenza una legge di iniziativa presidenziale per la nazionalizzazione del litio, che sarà quindi gestito da una impresa pubblica in tutte le sue fasi. Lo riferisce il quotidiano El Universal.

SDA

19.4.2022 - 08:10

Nella sessione precedente i deputati avevano discusso e respinto in un aspro dibattito una iniziativa del presidente Andrés Manuel López Obrador per modificare la legge che regola le attività del settore elettrico che pure conteneva una proposta di fare del litio un bene solo gestito dallo Stato.

Trattandosi di un provvedimento legislativo che comportava la modifica di alcuni articoli della Costituzione, e quindi una maggioranza di 2/3, alla fine era stato respinto, pur avendo ricevuto 275 voti favorevoli (Morena, Verdi e Partito del lavoro) e 223 contrari (Pan, Pri e Prd).

La modifica invece alla Legge mineraria è invece stata approvata a maggioranza semplice in circa due ore con 298 voti favorevoli delle forze governative e 197 astensioni dei partiti di opposizione che non hanno voluto entrare nel dibattito.

Il testo, che stabilisce la gestione da parte di un organismo statale di esplorazione, sfruttamento e valorizzazione del litio, è stato trasmesso al Senato per la sua definitiva trasformazione in legge.

SDA