Patto di stabilità, la premier finlandese: «Resteremo duri sulla questione dell'indebitamento»

SDA

2.11.2021 - 14:38

La premier finlandese Sanna Marin vuole finanze solide a livello di Unione europea
Keystone

Sulla revisione dei criteri del patto di stabilità la Finlandia è rigorosa. «Vogliamo che tutti gli Stati membri dell'UE poggino su solide basi economiche e rimarremo duri sulla questione dell'indebitamento», ha detto la premier finlandese Sanna Marin in un'intervista alla testata tedesca Handelsblatt.

SDA

2.11.2021 - 14:38

«Ma dobbiamo anche discutere su quali investimenti necessari per il futuro ci possiamo permettere per rendere le nostre società neutrali dal punto di vista dell'impatto ambientale, più digitali e tecnologiche. In questo dobbiamo trovare un equilibrio», ha proseguito la premier della Finlandia.

Sanna Marin si è anche espressa sulla lite tra Unione europea e Polonia sullo Stato di diritto: «spero che si trovino soluzioni. Abbiamo bisogno di avere la Polonia a bordo nel pacchetto «Fit for 55» con il quale vogliamo ridurre le emissioni entro il 2030 del 55%, così come sulla via verso la neutralità climatica della Ue entro il 2050».

Bisogna avere pazienza e puntare sul dialogo, ha proseguito la premier finlandese. «Secondo me non sarebbe saggio cercare di dividere l'Unione europea» perchè, in riferimento a Polonia e Ungheria, «allontanare i Paesi non sarebbe una soluzione per nessuno».

SDA