Coda dell'uragano Ida

Piogge torrenziali e inondazioni a New York, almeno sette morti

ATS

2.9.2021

Piogge torrenziali e inondazioni improvvise hanno colpito New York, dove sono rimaste uccise almeno sette persone, mentre la coda dell'uragano Ida hanno spazzato il nordest degli Stati Uniti, portando alla cancellazione di voli e alla dichiarazione dello stato di emergenza.

ATS

2.9.2021

Stando alla polizia, sono almeno sette le persone rimaste uccise nella notte tra mercoledì e giovedì a causa del maltempo a New York. Queste portano il bilancio delle vittime ad almeno 15 da quando Ida ha fatto la sua comparsa in Louisiana, domenica.

Le strade sono state trasformate in fiumi in diversi luoghi della metropoli, mentre le stazioni della metropolitana sono state allagate e quindi il servizio interrotto, secondo la Metropolitan Transportation Authority, che gestisce i trasporti pubblici di New York. Il servizio meteorologico statunitense (NWS) ha registrato il massimo storico di 80 mm di pioggia in un'ora a Central Park.

Metropolitane allagate e chiuse
Metropolitane allagate e chiuse
AP

Evento «storico»

Nel cuore della notte, il nuovo governatore dello Stato di New York, Kathy Hochul, ha dichiarato lo stato di emergenza a seguito delle alluvioni «gravi» in tutte le contee di confine della città, che potrebbero colpire circa 20 milioni di abitanti.

Il sindaco uscente di New York, Bill de Blasio, ha parlato in un tweet di un «evento meteorologico storico», dichiarando anch'egli lo stato di emergenza.

Centinaia di voli sono stati cancellati negli aeroporti di LaGuardia, JFK e Newark. Un video mostrava un terminal allagato in quest'ultimo scalo. Secondo il NWS, questo stato di emergenza dovuto alle inondazioni improvvise è il primo nella storia della megalopoli, già colpita nell'ottobre 2012 dall'uragano Sandy.

Acquazzoni

Gli acquazzoni sono iniziati alle 21:30 di mercoledì sera (le 3:30 di giovedì notte, ora svizzera) a New York City, dove, secondo diversi video twittati dal NWS, le strade sono state allagate nei quartieri di Brooklyn e nel Queens, rendendo impossibile il traffico.

«Non guidare su strade allagate. Non si sa nulla della profondità ed è troppo pericoloso. Girati e non annegare!», ha esortato il servizio meteorologico.

Impressionanti tornado sono stati osservati in Pennsylvania, New Jersey e Maryland. Forti piogge e venti hanno anche spazzato la contea di Westchester, a nord di New York, con molti scantinati di case allagate in pochi minuti.

Le foto ottenute da AFP mostrano scantinati e piani terra di abitazioni con almeno 50 cm di acqua. Nel New Jersey, colpito da piogge torrenziali, anche il governatore Phil Murphy ha dichiarato lo stato di emergenza. Lì è stato segnalato un decesso. Oltre a New York e alla sua regione, anche Filadelfia è stata messa in allerta per tornado.

Un mezzo percorre una strada allagata al Billie Jean King National Tennis Center mentre le forti piogge dovute alla coda dell'uragano Ida hanno colpito l'area a Flushing Meadows di New York.
Un mezzo percorre una strada allagata al Billie Jean King National Tennis Center mentre le forti piogge dovute alla coda dell'uragano Ida hanno colpito l'area a Flushing Meadows di New York.
EPA

Scene surreali

Una scena surreale si è svolta a Flushing Meadows, dove la pioggia ha investito un campo da tennis ben coperto, interrompendo una partita del secondo turno degli US Open tra il sudafricano Kevin Anderson e l'argentino Diego Schwartzman.

L'acqua è passata attraverso i quattro angoli del tetto retrattile della sala, messo in opera nel 2018 proprio per permettere di giocare nonostante la pioggia.

Alla fine di agosto, New York e la sua regione erano già state colpite dall'uragano Henri. Il maltempo del 21 agosto aveva interrotto prematuramente un importante concerto a Central Park, che avrebbe dovuto simboleggiare il ritorno a una vita più festosa dopo la pandemia.

L'uragano Ida, declassato a ciclone post-tropicale, ha portato al suo seguito forti piogge, che hanno causato estese inondazioni sulla costa orientale degli Stati Uniti. «Porta forti piogge diffuse e inondazioni improvvise che possono rappresentare un rischio fatale lungo e vicino al suo percorso», ha affermato il National Hurricane Center.

Ida dovrebbe quindi continuare il suo viaggio verso nord e dirigersi verso il New England. Venerdì il presidente Joe Biden si recherà in Louisiana, dove l'uragano Ida, che si è abbattuto lì domenica, ha distrutto molti edifici e ha lasciato più di un milione di case senza elettricità.