Russia

Bloccati i siti legati all'oppositore russo Navalny

SDA

26.7.2021 - 14:31

Bloccati dalla Russia diversi siti legati all'oppositore incarcerato Alexei Navalny (foto d'archivio)
Keystone

L'agenzia russa che controlla le comunicazioni, Roskomnadzor, ha bloccato il sito web dell'oppositore russo in carcere Alexei Navalny, Navalny.com, su richiesta della procura generale.

SDA

26.7.2021 - 14:31

Lo riporta l'agenzia di stampa statale russa Ria Novosti, secondo cui ciò «si evince dalle informazioni provenienti dal servizio per la verifica di accesso ai siti».

Secondo il canale Telegram del collaboratore di Navalny Leonid Volkov – ripreso dalla tv Dozhd e dall'agenzia Afp – sono 49 i siti bloccati di alleati dell'oppositore e organizzazioni legate al dissidente ora in carcere.

«Su decisione dell'ufficio del procuratore generale, 49 siti web sono stati bloccati simultaneamente», ha dichiarato Volkov su Telegram, stando a quanto riporta l'Afp.

La tv Dozhd scrive sul suo sito web che «secondo il registro dei siti vietati redatto da Roskomsvoboda, il 15 giugno la procura generale aveva chiesto di bloccare 48 siti legati al team di Navalny e inoltre il sito del sindacato dei medici Alleanza dei Medici».

Stando alla testata online Meduza, alcuni utenti dalla Russia continuano ad avere accesso al sito Navalny.com e altri no. Sempre secondo Meduza, «il Team di Navalny» ha pubblicato uno screenshot dove c'è scritto che il sito sarebbe stato bloccato perché «questa risorsa contiene informazioni la cui diffusione è vietata in Russia».

SDA