Russia: Navalny arrestato all'arrivo a Mosca

SDA

17.1.2021 - 19:47

Alexei Navalny e la moglie Yulia (da sinistra) sul volo diretto a Mosca, dov'è stato arrestato.
Keystone

L'oppositore russo Alexei Navaly è stato arrestato al controllo passaporti dell'aeroporto moscovita di Sheremetyevo, dov'è appena atterrato dopo un volo da Berlino. Lo scrive Moscow Times, aggiungendo che il suo avvocato non ha potuto raggiungerlo.

Poco prima Navalny aveva detto ai giornalisti di essere «assolutamente felice» di essere arrivato a Mosca. Questo «è il miglior giorno degli ultimi cinque mesi», aveva aggiunto.

Navalny aveva anche detto di non aver paura dell'arresto. Il dissidente aveva infine criticato le autorità per aver fatto cambiare destinazione all'aereo e aver «messo le persone in pericolo» e si era scusato con gli altri passeggeri per quanto successo. Il suo aereo ero originariamente atteso a Vnukovo, un altro aeroporto moscovita.

All'aeroporto di Vnukovo sono stati arrestati quattro collaboratori di Navalny. Secondo diversi media russi, si tratta del fratello Oleg, Lyubov Sobol, Ruslan Shaveddinov e Konstantin Kotov. Sono stati fermati mentre si trovavano al caffè dell'aeroporto, dove si erano recati per accogliere il dissidente al suo rientro dalla Germania.

La polizia in assetto anti-sommossa è entrata dentro l'aeroporto di Vnukovo e ha sgomberato giornalisti e sostenitori di Alexey Navalny. Secondo l'emittente indipendente Dozhd, si è sentita la gente gridare «fascisti».

Tornare alla home page