Russia

Putin: «La mobilitazione rimane parziale»

SDA

29.9.2022 - 21:36

Il presidente russo Vladimir Putin ha confermato che la mobilitazione riguarda unicamente i riservisti che hanno già esperienza militare. Nell'immagine soldati russi nella regione di Kherson, in Ucraina. (foto d'archivio)
Il presidente russo Vladimir Putin ha confermato che la mobilitazione riguarda unicamente i riservisti che hanno già esperienza militare. Nell'immagine soldati russi nella regione di Kherson, in Ucraina. (foto d'archivio)
Keystone

La mobilitazione militare in Russia rimane «parziale» e riguarda solo i riservisti che hanno già esperienza militare. Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin durante una riunione del Consiglio di Sicurezza nazionale, come riferisce l'agenzia Ria Novosti.

SDA

29.9.2022 - 21:36

Pertanto, ha aggiunto, se ci sono stati casi di «mobilitazione illegale», le persone che sono state chiamate alle armi per errore devono essere immediatamente lasciate tornare alla vita civile.

Intanto, secondo il vice capo della direzione dello Stato maggiore ucraino, Alexei Gromov, citato dall'"Ukrainska Pravda», «in Russia, dopo l'annuncio della mobilitazione parziale, continua attivamente la coscrizione da parte dei responsabili del servizio militare. Attualmente sono già state convocate più di 100'000 delle 300'000 persone annunciate. Riteniamo che la cifra di 300'000 non è quella definitiva. È molto probabile che il numero dei mobilitati sarà notevolmente superiore».

A suo dire la mobilitazione sarebbe iniziata prima dell'annuncio del 21 settembre, secondo quanto rivelato da alcuni prigionieri di guerra.

SDA