Finlandia

Spunta video di Sanna Marin scatenata, s'accendono le polemiche

SDA

18.8.2022 - 16:10

La premier Sanna Marin in versione festaiola non convince tutti in Finlandia.
La premier Sanna Marin in versione festaiola non convince tutti in Finlandia.
Keystone

La 36enne premier finlandese Sanna Marin è finita nella bufera dopo che i media del suo Paese hanno pubblicato un video, finito online, in cui la giovane leader si scatena in un party privato. Le risponde: «Ho ballato e fatto festa, sono cose legali. Sarò la stessa persona che sono stata finora».

SDA

18.8.2022 - 16:10

Marin, sulle note di popolari artisti rap come Petri Nygård e Antti Tuisku, balla in compagnia di volti noti del jet set finlandese.

Stando al quotidiano Iltalehti, che per primo ha pubblicato la storia, si vedono nel video il fotografo e influencer Janita Autio, i conduttori Tinni Wikström e Karoliina Tuominen, la designer Vesa Silver e il deputato Ilmari Nurminen.

«Sembra che i video siano stati girati in un appartamento privato. Iltalehti non è riuscito a contattare Marin o il suo staff per avere un commento. Le feste e la pubblicità di Marin sui social media, che si discostano dallo stile tradizionale del primo ministro, hanno attirato molta attenzione e discussioni», nota il quotidiano.

Un riferimento alla droga?

Le polemiche si sono concentrate sul fatto che, nel video, sembra esserci un possibile riferimento alla cocaina e che, nel corso della festa, si sia fatto uso di droga.

Diversi account Twitter, infatti, hanno sottolineato che qualcuno nel filmato parla della droga. In realtà, riporta sempre il tabloid Iltalehti, il riferimento alla cocaina deriverebbe da uno slang – ‹gang della farina› – pronunciato nel corso del video (il tabloid pubblica un rallenty in cui compare anche Sanna Marin).

La hit del rapper Petri Nygård (Selvä päivä) si sente in sottofondo, un testo zeppo di rimandi all'alcool e a ‹una serata da leoni›.

Marin: «Ho ballato e fatto festa, sono cose legali»

Marin ha negato che nel video si faccia uso di quella espressione – «quando ho riascoltato il video un paio di volte credo che non si dica ‹gang della farina› ma qualcos'altro – e ha detto di non avere problemi a sottoporsi a un test della droga.

«Ho ballato, cantato e fatto festa: cose perfettamente legali. E non mi sono mai trovata in una situazione in cui ho visto o saputo di altri che facevano uso di droghe», ha detto Marin secondo quando riportano alcuni media finlandesi.

«Ho una vita familiare, ho una vita lavorativa e ho del tempo libero da trascorrere con i miei amici: più o meno come molte persone della mia età», ha aggiunto.

L'opposizione ha però criticato il suo comportamento, specie «nell'attuale momento di crisi». Critiche che Marin ha respinto al mittente. «Sarò esattamente la stessa persona che sono stata finora e spero che questo venga accettato», ha detto.

SDA